Category

Calcio

Category

Il calcio a volte conserva ancora un po’ di romanticismo e i tifosi Odense che vogliono il ritorno di Eriksen sono un esempio di come ci sia chi continua a sognare. Dopo il bruttissimo inconveniente capitato in occasione di Danimarca-Finlandia di Euro 2020, ancora non si può dire quando il fantasista dell’Inter potrà tornare sui campi di calcio.

I tifosi interisti si augurano di rivedere il danese con la maglia nerazzurra, visto che è stato fondamentale per la vittoria dello scudetto nella passata stagione. La situazione, però, è tutt’altro che semplice e saranno necessarie valutazioni approfondite, al fine di scongiurare qualsiasi pericolo per la sua salute.

Tifosi Odense vogliono ritorno di Eriksen – Striscione dei Supporters

Mentre il fantasista danese sta a Milano, in Danimarca c’è chi sogna un suo possibile ritorno. Il giocatore, infatti, ha giocato per 3 anni nelle giovanili dell’Odense, prima di trasferirsi all’Ajax e, a quanto pare, i suoi tifosi non lo hanno dimenticato per nulla. I suoi ex sostenitori, infatti, hanno esposto uno striscione che diceva:  “Torna a casa Eriksen. Per l’isola, per il club, per sempre”.

Secondo alcune indiscrezioni, tutte da verificare, il giocatore avrebbe fatto sapere di gradire un ritorno in patria e quindi avrebbe aperto a un suo possibile approdo nella sua ex squadra. Ancora, però, è tutto da vedere, perché non si sa nemmeno se il calciatore potrà tornare a giocare; anche se tutti gli sportivi si augurano di sì perché la sua classe è un patrimonio del calcio.

Al momento, il danese ha un defibrillatore impiantato addosso e la legge italiana vieta di praticare qualsiasi sport che abbiano questo tipo di impianto. Si tratta, quindi, di vedere se è possibile rimuoverlo e, soprattutto, se questa operazione dia abbastanza garanzie sull’incolumità di Eriksen, che in campo ha rischiato veramente grosso. In altre nazioni, però, sembra che non ci siano restrizioni di questo tipo; per cui, se non potrà giocare in Italia, sicuramente valuterà altre squadre all’estero; magari proprio l’Odense.

Mourinho che vuole risolvere il rebus portieri roma

Quando i risultati arrivano, un allenatore è maggiormente propenso a discutere con i giornalisti e la Conferenza di Mourinho prima della Conference League è segno che il suo umore sia buono. Le tre vittorie in altrettante partite di campionato, infatti, sono indicatore di un buono stato di salute della squadra che sembra molto ben attrezzata dal punto di vista tecnico e atletico.

Ronaldo che rilascia un'intervista

Quando un giocatore è stato una leggenda del calcio mondiale, rimane sempre ricordato e, quando parla, tutti ascoltano con rispetto, come nel caso dell’intervista a Ronaldo il fenomeno, da parte della Gazzetta dello Sport. L’ex attaccante dell’Inter, secondo alcuni il miglior giocatore di tutti i tempi, disquisisce a ruota libera di vari argomenti ed esprime le sue opinioni su alcuni dei protagonisti della Serie A.

Okaka che lascia l'Udinese

Il calcio mercato non è chiuso in tutto il mondo, per cui ci può essere qualche calciatore che cambia squadra anche in questo periodo, come il caso di Okaka che lascia l’Udinese. L’attaccante, infatti, visto che avrebbe trovato poco spazio con i friulani in questa stagione, ha deciso di lasciare il club e la Serie A, decidendo di optare per la Turchia.

Faivre vicino al Milan

I tifosi milanisti sanno bene che la società si è mossa molto bene sul mercato ma manca un trequartista e la notizia di Faivre vicino al Milan può farli sorridere. Dopo la partenza di Calhanoglu, infatti, Maldini si è dato molto da fare per trovare un degno sostituto e ultimamente sembra aver messo gli occhi sul giovane centrocampista del Brest, in forza anche nella Francia Under21.

Sabitzer nuovo calciatore del Bayern Monaco

Quando un grande club mette l’occhio su un calciatore, è molto facile che riesca vincere la concorrenza e a tesserarlo e questo è il caso di Sabitzer che sta per diventare un nuovo giocatore del Bayern Monaco. Nell’ultimo periodo il centrocampista ha suscitato l’interesse del Milan perché ha caratteristiche molto simili a quelle di Calhanoglu ma la trattativa con i rossoneri non è mai decollata.

CR7 che lascia la Juve

Se è vero che tre indizi fanno una prova, non c’è da stupirsi per la notizia di Cristiano Ronaldo che lascia la Juve, visto che i segnali di rottura sono stati ben più di tre. Il trasloco delle auto a maggio, infatti, era più di un’indicazione della sua volontà di cambiare aria e, soprattutto, squadra.

Zaniolo nella partita della Roma che va ai gironi di Conference League

I grandi allenatori sono tali perché non vogliono perdere nemmeno le amichevoli e questo è il caso di Mourinho che con la sua Roma approda ai gironi di Conference League. Non si tratta certamente del torneo più prestigioso in assoluto ma vincere fa sempre bene per porre le basi per futuri successi.

Mourinho che sarà della sfida Roma Trabzonspor di Conference League

Quando si vince in trasferta all’andata, di solito la partita in casa è abbastanza agevole e il ritorno Roma Trabzonspor dei playoff di Conference League è alla portata dei giallorossi. Anche se nel calcio non bisogna mai adagiarsi sugli allori, la squadra di Mourinho parte da una buona prestazione in Turchia e sembra più forte degli avversari.