Category

Calcio

Category

La tecnologia, negli ultimi anni, ha letteralmente rivoluzionato il mondo del calcio ed è innegabile che sia riuscita ad introdurre delle migliorie non indifferenti. Non parliamo solamente degli strumenti che hanno reso possibile una maggior correttezza a livello arbitrale però, perché le innovazioni tecnologiche hanno interessato il mondo del calcio nel suo complesso. Lo stesso contract management, di grande rilevanza, è stato rivoluzionato da strumenti di ultima generazione come la firma elettronica che ha reso possibile una semplificazione e digitalizzazione a tutto tondo delle strategie contrattuali con sponsor e giocatori stessi. Vediamo allora cosa è cambiato negli ultimi anni e quali sono state le principali novità che hanno interessato il mondo del calcio.

Goal-line technology: una delle prime novità

Una delle prime novità tecnologiche che ha sicuramente cambiato il mondo del calcio risale al 2012 ed è l’ormai famosa goal-line technology, utilissima per evitare che gli ufficiali di gara cadessero nel tranello delle reti fantasma. Questa tecnologia di ultima generazione si basa infatti sull’impiego di 7 telecamere per ogni porta, che riescono a catturare i movimenti del pallone da ogni angolazione. Grazie alla goal-line technology l’arbitro non può più sbagliare nello stabilire il goal, perché sul suo orologio tecnologico arriva una conferma in tempo reale circa l’effettivo superamento della linea di porta da parte della palla.

VAR: una vera rivoluzione in campo

Una vera e propria rivoluzione in campo è arrivata però qualche anno più tardi rispetto alla goal-line technology e precisamente nel 2017 con l’introduzione ufficiale in Italia del VAR. Grazie alla moviola in campo è oggi possibile verificare eventuali situazioni dubbie (un fallo poco chiaro, un fuori gioco e via dicendo) rivedendo le immagini al rallentatore da differenti angolazioni. Ciò consente all’arbitro di prendere delle decisioni più attendibili e sicure circa eventuali scorrettezze in campo e tutti i tifosi sanno perfettamente che da quando è stato introdotto il VAR l’intero mondo del calcio è cambiato.

Tecnologia GPS per i preparatori atletici

Un’altra tecnologia che ha senz’altro rivoluzionato il mondo del calcio e in modo particolare quello dei preparatori atletici è il GPS che permette di registrare le posizioni del calciatore in campo registrando una serie di parametri come distanza percorsa, velocità, tempo di ogni spostamento e via dicendo. Questa tecnologia è particolarmente utile durante gli allenamenti per mettere a punto strategie di gioco precise e sofisticate.

Firma elettronica: rivoluzione per il contract management

Il mondo del calcio è fatto anche di contratti, sponsorizzazioni e trattative: questo lo sappiamo molto bene e quando arriva il periodo del calcio mercato non si parla d’altro che di tali aspetti. Coloro che si occupano della gestione delle trattative e dei contratti però possono oggi contare sulla firma elettronica: altra novità tecnologica che ha permesso di semplificare notevolmente la vita ai manager delle società sportive. D’altronde non è certo un segreto: di contratti nel mondo del calcio ne vengono firmati e controfirmati a migliaia, non solo dagli atleti ma anche dagli sponsor, dalla Pubblica Amministrazione e dai vari attori che di volta in volta sono coinvolti in questo grande business.

Storia del Mondiale 2022 Corea del Sud e Giappone

Quando un giocatore è stato una leggenda del calcio mondiale, rimane sempre ricordato e, quando parla, tutti ascoltano con rispetto, come nel caso dell’intervista a Ronaldo il fenomeno, da parte della Gazzetta dello Sport. L’ex attaccante dell’Inter, secondo alcuni il miglior giocatore di tutti i tempi, disquisisce a ruota libera di vari argomenti ed esprime le sue opinioni su alcuni dei protagonisti della Serie A.

Okaka che lascia l'Udinese

Il calcio mercato non è chiuso in tutto il mondo, per cui ci può essere qualche calciatore che cambia squadra anche in questo periodo, come il caso di Okaka che lascia l’Udinese. L’attaccante, infatti, visto che avrebbe trovato poco spazio con i friulani in questa stagione, ha deciso di lasciare il club e la Serie A, decidendo di optare per la Turchia.

Faivre vicino al Milan

I tifosi milanisti sanno bene che la società si è mossa molto bene sul mercato ma manca un trequartista e la notizia di Faivre vicino al Milan può farli sorridere. Dopo la partenza di Calhanoglu, infatti, Maldini si è dato molto da fare per trovare un degno sostituto e ultimamente sembra aver messo gli occhi sul giovane centrocampista del Brest, in forza anche nella Francia Under21.

Sabitzer nuovo calciatore del Bayern Monaco

Quando un grande club mette l’occhio su un calciatore, è molto facile che riesca vincere la concorrenza e a tesserarlo e questo è il caso di Sabitzer che sta per diventare un nuovo giocatore del Bayern Monaco. Nell’ultimo periodo il centrocampista ha suscitato l’interesse del Milan perché ha caratteristiche molto simili a quelle di Calhanoglu ma la trattativa con i rossoneri non è mai decollata.

CR7 che lascia la Juve

Se è vero che tre indizi fanno una prova, non c’è da stupirsi per la notizia di Cristiano Ronaldo che lascia la Juve, visto che i segnali di rottura sono stati ben più di tre. Il trasloco delle auto a maggio, infatti, era più di un’indicazione della sua volontà di cambiare aria e, soprattutto, squadra.

Zaniolo nella partita della Roma che va ai gironi di Conference League

I grandi allenatori sono tali perché non vogliono perdere nemmeno le amichevoli e questo è il caso di Mourinho che con la sua Roma approda ai gironi di Conference League. Non si tratta certamente del torneo più prestigioso in assoluto ma vincere fa sempre bene per porre le basi per futuri successi.

Reazione di Mourinho

Quando si vince in trasferta all’andata, di solito la partita in casa è abbastanza agevole e il ritorno Roma Trabzonspor dei playoff di Conference League è alla portata dei giallorossi. Anche se nel calcio non bisogna mai adagiarsi sugli allori, la squadra di Mourinho parte da una buona prestazione in Turchia e sembra più forte degli avversari.

Pellissier che salva il Chievo

Alcuni giocatori sono fortemente legati alla loro squadra e un esempio è sicuramente quello di Pellissier salva il Chievo, la squadra in cui ha militato per ben 17 stagioni. Anche dopo il suo ritiro dal calcio giocato, avvenuto il  25 maggio 2019, l’ex capitano dei Clivensi ha continuato a lavorare per la sua squadra in qualità di Responsabile dell’Area Tecnica.