Italians

Non tutti si aspettavano una rinascita, ma l’Italians Marco Belinelli ha dimostrato appieno di poter ancora essere protagonista in Nba. È il leader indiscusso di Philadelphia Sixers che tanto bene stanno facendo nei playoff.

La guardia bolognese sta vivendo una delle delle stagioni migliori da quando è sbarcato in Nba. In effetti l’azzurro è anche sua undicesima stagione nel campionato di basket più importante del mondo.

Nelle quattro gare di playoff con i Sixers è stato uno dei giocatori più utilizzati dalla franchigia oltre ad essere il miglior marcatore  con una buona a partita contro i Miami Heat, nell’ultimo match ha messo a segno 10 punti (18esima volta consecutiva in doppia cifra).

In questi primi tre match ma anche da quando è atterrato a Philadelphia il Beli ha dimostrato di essere in forma e di prendere il gruppo in mano.

Ad Atlanta una piccola parentesi  prima del nuovo grande salto in una squadra giovane ma che ha grandissima  prospettive per il futuro.

E Belinelli potrebbe essere il veterano di questo gruppo di cui sin da subito si è fatto notare.

Dopo l’anello vinto nel 2014 con i San Antonio Spurs, il Marco nazionale si sta ritagliando un’altra grande avventura in Nba.

Primo match ball per per Philadelphia che, se dovesse passare al turno successivo, attende la sua avversaria.

Un Michael Jordan arrabbiato per la delusione dei suoi Charlotte per la mancata qualificazione ai Playoff di Nba.

Una grande sconfitta per uno come lui che, in campo, ha sempre trascinato le sue squadre a essere protagoniste nel campionato id basket più famoso del mondo.

Per la prossima stagione quindi, l’ex campionissimo ha deciso di fare una vera e propria rivoluzione al fine di portare gli Hornets in un buon livello.

Il cambiamento partirà dalla panchina, perché sia patron Jordan che il General manager Mitch Kupchak hanno deciso di sollevare dall’incarico di capo allenatore Steve Clifford.

Da qui la particolare idea di provare a dare la franchigia americana a un allenatore nuovo e italiano: Ettore Messina. L’ex ct della nazionale, attualmente vice dell’allenatore Popovich ai San Antonio Spurs, potrebbe diventare il primo coach italiano a guidare una squadra di Nba. E ciò potrebbe accadere proprio a Charlotte nella squadra di Jordan.

Jordan e Kupchak hanno avuto l’ok dalla dirigenza degli Spurs per incontrare il mister italiano che, da quattro anni, fa da spalla al grande Popovich.

Se Messina accetterà questo incarico non solo sarà il primo italiano, ma sarà addirittura il primo non americano a diventare head coach di una franchigia Nba.

Italians

Italians: Ultime notizie e curiosità sugli atleti italiani all’estero. Sempre più giovani sportivi si trasferiscono all’estero dove diventano vere e proprie icone sportive, vogliamo raccontarvi le loro storie.