Champions League

La Roma affida le chiavi della sua rinascita a Javier Pastore

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

El Flaco è pronto a prendersi la Roma nel momento più delicato della stagione. Javier Pastore debutta in giallorosso in Champions League in Repubblica Ceca contro il Viktoria Plzen. Una gara che non avrà conseguenze in classifica per i capitolini, già qualificati come secondi agli ottavi. E’ un match invece determinante per i padroni di casa, in lotta per il terzo posto con il Cska Mosca, valevole per l’Europa League. La squadra di Di Francesco deve però dare una risposta dopo il suicidio di Cagliari, da 2-0 a 2-2 al 95’ in 11 vs 9. La lontananza dalla capitale e dalle sue turbolenze di tifo può essere, in questo senso, un vantaggio.

Trequartista dietro Schick e Kluivert, Pastore è chiamato a riprendersi la scena dopo un inizio a singhiozzi. La sua ultima gara da titolare risale addirittura al derby contro la Lazio del 29 settembre. Poi le sue presenze si registrano con il contagocce, a causa di problemi al polpaccio. Due i suoi gol finora, entrambi di tacco, contro Atalanta e Frosinone. Un po’ poco per un giocatore acquistato dal Paris Saint Germain per quasi 25 milioni di euro. Un investimento importante per colmare la cessione di Nainggolan all’Inter.

D’altra parte le noie fisiche hanno fin qui condizionato la carriera di Pastore, per sette anni a Parigi dal 2011 al 2018. Era esploso a Palermo, circa dieci anni fa, formando una micidiale coppia offensiva con Cavani. Proprio con il Matador si sarebbe ritrovato sotto la Torre Eiffel nei suoi anni parigini. Nel 2011 viene nominato miglior giovane calciatore l’anno prima dagli Oscar del calcio Aic. In Francia Pastore vince tutto quello che si poteva vincere in patria, ma fallisce l’obiettivo europeo. Firma tuttavia un memorabile gol contro il Chelsea nei quarti di finale di Champions nel 2014.

Le varie star che hanno affollato la rosa del Psg in questi anni hanno un po’ offuscato la classe dell’argentino. Un talento finora incompiuto che cerca riscatto a Roma. La stagione, fin qui,  è stata al di sotto delle aspettative per tutta la squadra di Di Francesco. Ottava in campionato, nel gruppone a 21 punti con Atalanta, Parma e Sassuolo. Sono ben 14 i punti ottenuti in meno rispetto all’anno scorso, peggio ha fatto solo il Chievo (-17). Eppure il quarto posto è distante solo 5 punti e gli ottavi di Champions sono in cassaforte già da due settimane. La Roma deve rialzare la testa e per farlo serve il miglior Flaco Pastore.

Giornalista, nato e cresciuto nella provincia barese con pezzi di cuore sparsi tra Roma e Liverpool, a metà tra Penny Lane e Strawberry Fields. Segue il calcio da quando Andrè Escobar segnava nella propria porta a Usa ‘94 mentre Roberto Baggio riceveva palla da «un’iniziativa di Mussi sulla fascia destra» . SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: VINCENZOP

Write A Comment