Calcio

Argentina vince Coppa America

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Oltre a Euro 2020, si gioca anche la maggior competizione del Sudamerica e l’Argentina vince Coppa America, consentendo a Messi di conquistare il suo primo trofeo con la nazionale. Il palcoscenico è il leggendario stadio Maracanà di Rio de Janeiro e l’avversario è il Brasile, che perde la finale in casa.

Una situazione del genere si era già verificata nel 1950, quando, nello stesso impianto sportivo, l’Uruguay ha vinto la Coppa del Mondo e i brasiliani la presero malissimo. Questa volta la delusione dovrebbe essere minore, anche se la rivalità sportiva nei confronti dell’ Albiceleste ha radici storiche ed è molto sentita in Brasile.

La squadra di Scaloni vince la sua quindicesima Coppa America, a distanza di 28 anni dall’ultima volta e a circa 8 mesi dalla morte di Diego Armando Maradona.

 

Argentina vince Coppa America – La Partita

E’ una partita molto attesa e la tensione è molto alta; per questo motivo, non mancano i cartellini gialli, che a fine gara saranno ben 9, il primo dei quali arriva già al 3′ ai danni di Fred. Fin dall’inizio si vedono molti falli e Neymar si esibisce in qualche numero di alta scuola, il più delle volte, però, fine a se stesso.

Al minuto 22 arriva la svolta della gara, con De Paul che trova Di Maria con un bel lancio dalla sua trequarti; il difensore Lodi stecca completamente l’intervento e il giocatore del PSG batte il portiere Ederson con un pallonetto imprendibile. La reazione del Brasile è timida e si limita a tiri molto deboli e imprecisi, che non fanno paura agli avversari. L’Argentina si rende abbastanza pericolosa su un tiro di Di Maria, respinto da Marquinhos, autore di una buona prova.

Si tratta, comunque, di una partita non bella per via delle tantissime interruzioni di gioco derivanti dai numerosi falli a cui entrambe le squadre ricorrono sistematicamente. La ripresa mostra qualcosa in più e Richarlison segna un gol, che viene però annullato per fuorigioco millimetrico. Al 54′ ci riprova lo stesso Richarlison ma il portiere Martinez si rende protagonista di una bellissima parata e scongiura il possibile pareggio verdeoro.

Nella seconda frazione, Neymar gioca meglio ma gli avversari gli fanno fallo ogni volta che vince un dibling, ricevendo 5 ammonizioni; oltre a lui, però, il Brasile fa vedere poco e i compagni d’attacco risultano molto imprecisi e troppo poco incisivi per far male agli argentini. Dal canto suo, anche Messi appare molto in ombra e si mangia un gol nel finale solo davanti al portiere. I migliori in campo sono sicuramente De Paul e Di Maria mentre anche Lautaro Martinez e Firmino deludono le aspettative.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.