Calcio

Icardi decide il derby e supera Vieri nella classifica gol nell’Inter in Serie A

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

In poche partite si è ripreso la sua squadra, i suoi tifosi e i suoi gol: è tornato Mauro Icardi.

Il capitano nerazzurro è stato il protagonista della vittoria fotofinish nel derby di Milano, un colpo di testa che lancia l’Inter al terzo posto in classifica e che lo lancia anche nella storia.

Un gol certo non come gli altri quello realizzato in un derby. Un gol che ti fa esplodere di gioia e che ti fa sentire tutto il calore dei migliaia di tifosi presenti al Meazza.

L’argentino, grazie alla rete messa a segno contro il Milan, ha raggiunto 104 reti in campionato con la maglia interista superando in classifica all time un grande ex centravanti come Christian Vieri, fermo a 103.

Lo stesso Bobone qualche settimana fa si era complimentato su Instagram con la punta sudamericana per questo bel risultato.

Maurito è salito in settima posizione di questo speciale palmares alle spalle di Roberto Boninsegna a 113 e Sandro Mazzola a 116. Una distanza non molto larga calcolando l’età di Icardi e la sua media gol. Di questo passo potrebbe superarli anche in questa stagione.

Un po’ più staccati Istvan Nyers e Spillo Altobelli, entrambi a 128 reti. L’ungherese è lo straniero con più reti messe a segno in Serie A con la maglia nerazzurra, chissà se l’argentino riuscirà a raggiungerlo. Attualmente è a -24, ma con Icardi tutto è possibile.

Imprendibile è invece Giuseppe Meazza che con i suoi 195 gol segnati pare difficile che venga scalzato. Una vera e propria macchina da gol.

Che sia il perno dell’attacco nerazzurro lo dicono i fatti e lo dicono i suoi gol, il vero marchio di fabbrica dell’argentino. La scorsa stagione ha chiuso con 29 reti in Serie A (capocannoniere con Immobile), tre stagioni fa lo è stato nuovamente a pari merito con Luca Toni con 22 gol.

Tra queste marcature c’è proprio il Milan che negli ultimi 4 derby ha subito ben cinque reti dal numero 9 interista. Il primo nel 2-2 dell’aprile 2017, poi una tripletta nel torneo scorso.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.