Calcio

Ada Hegerberg è la prima calciatrice a vincere il Pallone d’Oro femminile

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Per la prima volta quest’anno, assieme al Pallone d’oro maschile, è stato assegnato il medesimo riconoscimento alla miglior calciatrice dell’anno solare 2018 e a vincerlo è stata la norvegese Ada Hegerberg che ha 23 anni ed è attaccante dell’Olympique Lione e nella nazionale norvegese. La giocatrice classe 1995 è stata assoluta protagonista della scorsa stagione e con i suoi 15 gol è stata la miglior marcatrice della Champions League e ha portato il suo club a vincere il trofeo per la terza volta consecutiva.
Impresa che le ha permesso di superare nelle preferenze della giuria di giornalisti Pernille Harder, centravanti danese del Wolfsburg, arrivata seconda ad appena 6 punti di distanza dalla Hegerberg e Dzsenifer Marozsan, tedesca anch’essa giocatrice del Lione, arrivata sul gradino più basso del podio.

 

I numeri di Hegerberg sono notevoli: il 6 agosto 2011, quando giocava ancora nel Kolbotn, in Norvegia, ha realizzato una tripletta nella vittoria per 4-1 contro il Røa IL, segnando i tre gol in appena  sette minuti e diventando, a soli 16 anni, la più giovane calciatrice ad aver siglato una tripletta nella massima serie della Norvegia. Dal 2014 è in Francia dove ha messo assieme, nel Lione, 144 partite e 181 reti. Una media impressionante  impreziosita da un impatto subito decisivo: quattro campionati francesi vinti, tre Coppe di Francia e altrettante Champions League.

Immagine correlata

Hegerberg è stata premiata durante l’evento di lunedì 3 dicembre al Grand Palais di Parigi poco prima dell’incoronazione di Luka Modric come giocatore dell’anno e sul palco ha tenuto un discorso di ringraziamento invitando «le ragazzine di tutto il mondo» a credere in sé stesse. Ma l’atmosfera è stata rovinata dal presentatore della serata, il dj Martin Solveig , che dopo aver invitato Hegerberg a festeggiare con un ballo sulle note di una canzone di Frank Sinatra, le ha chiesto se sapesse “twerkare”,  danza provocante resa famosa qualche anno fa da Miley Cyrus. Ovviamente Hegerberg ha risposto negativamente un po’ sorpresa e un po’ seccata.

Sui social network si sono rincorse le critiche per un atteggiamento troppo sessista e tra i commenti, uno molto pesante è arrivato direttamente dal tennista Andy Murray che ha commentato su Instagram: «Perché le donne devono ancora sopportare questa merda?». Martin Solveig si è immediatamente scusato con la calciatrice perché non era sua intenzione offendere e la stessa Hegerberg ha raccontato la sua versione alla Bbc:

Solveig è venuto da me, era davvero rattristato che fosse andata così. A dire il vero non sono stata lì a pensarci tutto il tempo. Ero semplicemente felice di ballare e vincere il Pallone d’Oro

Risultati immagini per Ada Hegerberg

 

Giornalista professionista, cura “Curiosità sportive”, rubrica-memorabilia di aneddoti, storie e miti legati allo sport, riavvolgendo le lancette del tempo perché il suo cuore è ancora fermo sulla traversa dove si è stampato il rigore tirato da Di Biagio nel Mondiale del ’98.

Comments are closed.