News

Rebus portiere Roma

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Tutti i tifosi giallorossi conoscono bene il rebus del portiere della Roma, che il neo allenatore Mourinho tenterà di risolvere perché una squadra che vuole costruire qualcosa non può cambiare 19 portieri in 20 anni. Nelle ultime 5 stagioni, i portieri sono stati addirittura 5; questo dà l’idea di una società che non programma ma lascia molto spazio al caso.

Alcuni di loro sono grandi portieri, Alisson e Szczesny su tutti, ma hanno fatto parte di quest’esodo che dura ormai da molto tempo e che, alla lunga, si è dimostrato deleterio per la Roma.

Rebus portiere Roma – I Protagonisti

Dal 2001, anno dell’ultimo scudetto dei giallorossi, siamo partiti da Antonioli per arrivare a Daniel Fuzato, passando per molti altri che hanno giocato un discreto numero di partite. Tra tutti, l’estremo difensore che ha fatto registrare un maggior numero di presenze è il brasiliano Doni, con 200 incontri; seguono Antonioli, Pellizzoli e De Sanctis, in questa speciale classifica di presenze degli ultimi anni.

Quello che ha deluso di più è stato forse Stekelenburg ed il più bravo sicuramente Alisson, che, anche per questo motivo, è passato al Liverpool per la considerevole somma di circa 75 milioni. In quel caso, la società giallorossa non se l’è proprio sentita di tenerlo, visto che l’operazione costituisce il record del portiere pagato di più nella storia del calcio.

Il portiere che, in relazione al numero di partite giocate, ha subito meno gol è Antonioli mentre quello che ha subito meno gol sul numero di match disputati è De Sanctis.

I Possibili Nomi

Il rebus del portiere della Roma è tutt’ora senza soluzione, visto che Mirante e Olsen sicuramente andranno via e Pau Lopez è infortunato ad una spalla; al momento, quindi, difficilmente farà le valigie ma appena si riprende probabilmente cambierà aria. Il giovane brasiliano Daniel Fuzato, che ha giocato nelle ultime gare della stagione, ha mostrato una buona personalità; probabilmente, nella prossima stagione farà il secondo oppure andrà in prestito per avere spazio.

Per il primo portiere titolare del prossimo anno si pensa a De Gea del Manchester United, che Mourinho conosce bene, e stuzzica anche l’idea Lloris, portiere titolare della Francia di Euro 2020, in rotta con gli Spurs. Se Donnarumma va alla Juve, la Roma potrebbe accogliere il ritorno di Szczesny e le richieste dei bianconeri sono di 20 milioni più Florenzi.

Staremo a vedere cosa succede ma una cosa è certa: Mourinho vuole mettere mano alla ventennale questione del portiere della Roma.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.