News

Dragusin vicino al Cagliari

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Le squadre minori spesso ricorrono ai prestiti per rafforzarsi e questo sembra il caso di Dragusin vicino al Cagliari. Il calciatore, che l’anno scorso ha esordito in prima squadra con Andrea Pirlo dopo due stagioni nella Juve Under23, ha suscitato un grande interesse del Cagliari.

Dopo il prestito di Rugani, i sardi cercano di accaparrarsi il prestito di un altro calciatore della Vecchia Signora, che Allegri apprezza moltissimo. Il romeno arriverebbe in Sardegna con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto, proprio perché la Juve crede molto in lui.

Se la trattativa dovesse andare in porto, il difensore sarebbe non un rincalzo ma un possibile titolare e dovrebbe giocarsi il posto con gli altri per trovare spazio. Per lui sarebbe una grande occasione per scendere in campo più spesso, il che gli consentirebbe di maturare e fare esperienza in un campionato duro. Proprio per questa ragione, il calciatore ha fatto sapere di gradire la destinazione; nei prossimi giorni dovrebbe, quindi, avere luogo l’incontro tra le parti per definire i termini del possibile passaggio in rossoblù del rumeno.

Dragusin vicino al Cagliari – Caratteristiche Tecniche

Dragusin è un gigante di 191 com ed è molto abile sia nel gioco aereo che in fase di impostazione; è anche molto veloce negli spazi aperti ma nel breve soffre un po’ nella rapidità. Il difensore vince molti duelli fisici, facendo valere la sua stazza e si spinge a volte anche a centrocampo per impostare mentre altre volte lancia lungo da dietro.

Il fatto che la Juve, per prelevarlo dal Regal Sport Bucarest abbia dovuto sconfiggere la concorrenza di club del calibro di PSG e Atletico Madrid la dice lunga sulle prospettive del calciatore; il quale, nonostante la sua giovanissima età di 19 anni, ha dimostrato anche di essere un leader e una grande personalità.

Il suo ruolo ideale è quello di difensore centrale in una difesa a quattro e per il Cagliari potrebbe essere una gradita sorpresa.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.