Calcio a 5

Calcio a 5: No hay dos, sin tres! Un proverbio che va di moda anche in Colombia.

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

No hay dos, sin tres, non c’è due senza tre per la naziona italiana impegnata nel campoionato mondiale di calcio a 5 in Colombia.

Italfutsal a caccia della terza vittoria in altrettante gare, che darebbe la matematica certezza degli ottavi da primi della classe. Basta un pari nella “prima” di Bucaramanga con un Vietnam con l’acqua alla gola, ma Menichelli tiene sulla corda i suoi: “Il primo posto è fondamentale, non ci possiamo fidare di nessuno, bisogna vincere e giocare bene”. Alex Merlim, a segno al debutto col Paraguay, sta con il cittì. “A Belgrado abbiamo imparato la lezione,stiamo facendo bene, ma dobbiamo migliorarci”. Murilo (contrattura lombare), non verrà rischiato, allarme rientrato per Romano, afflitto nei giorni scorsi da un problema ai denti. Arbitrano l’incontro l’angolano Katemo, il senegalese Diouf e l’egiziano Hassan Hassan; crono il cinese Liu. Calcio d’inizio alle ore 18 locali, l’una di notte in Italia.
PORTOGALLO, COLOMBIA E THAILANDIA AVANTI

Intanto, si sono conclusi primi due giron della kermesse iridata. Portogallo primo grazie al 5-1 inflitto all’Uzbekistan: Ricardinho ne fa tre (con tanto di autogol) e vola a 9 reti nella classifica dei top scorer. La Colombia è seconda nel girone A, ma quanta fatica per battere 4-3 Panama: Angellot Caro e Abril squalificati, niente ottavi. Nel girone B, la Russia chiude in bellezza, senza forzare, stendendo 7-1 Cuba. Dietro c’è la Thailandia di Miguel Rodrigo, che vince (2-1) lo “spareggio” con quell’Egitto che spera ancora di essere una delle 4 migliori terze ripescate.

Comments are closed.