Tag

Campionati mondiali di calcio 2018

Browsing

A meno di due mesi dall’avvio del più grande evento sportivo dell’anno, per i tifosi di tutto il mondo c’è un’ulteriore opportunità per ottenere i biglietti per la FIFA World Cup ™ 2018 in Russia: il 18 aprile alle 12:00 ora di Mosca, è infatti partita la fase last-minute della vendita dei tagliandi con i quali entrare allo stadio, acquistabili sul sito FIFA.com/tickets fino alla fine del torneo.

Finora c’è di che essere soddisfatti: dal settembre 2017 sono stati già venduti 1.698.049 biglietti ai tifosi di tutto il mondo, la maggior parte dei quali ai russi, seguiti dai fan degli Stati Uniti, del Brasile, della Colombia e della Germania. Dato l’alto numero di richieste di biglietti da tutto il mondo, la Fifa consiglia ai tifosi di non ritardare nell’effettuare l’ordine; un sistema a semaforo sul sito FIFA.com/tickets darà ai fan indicazioni sulla disponibilità dei tagliandi.

Sempre dal 18 aprile sono aperti, in tutte le città ospitanti la Coppa del Mondo, i FIFA Venue Ticketing Centres. Inizialmente, presso i FVTC i tifosi potranno esclusivamente ritirare i biglietti precedentemente acquistati online sul sito della Fifa, mentre a partire dal 1 maggio, i fan potranno anche acquistare i biglietti al banco presso gli FVTC, a seconda della disponibilità.

Su richiesta delle autorità russe, tutti i tifosi che assisteranno alle partite dei mondiali devono richiedere un ID FAN, una sorta di documento di identità ufficiale rilasciato. I tifosi sono tenuti a richiedere questo documento gratuito il prima possibile, dopo aver ricevuto l’e-mail di conferma dell’acquisto del biglietto.

Per poter entrare allo stadio sono richiesti l’ID FAN e un biglietto valido. Avere un ID FAN offre ulteriori vantaggi e servizi forniti dal paese ospitante, come l’ingresso senza visto nel territorio della Federazione Russa, diversi viaggi gratuiti nelle città ospitanti e l’uso gratuito dei mezzi di trasporto pubblici durante i giorni delle partite.

Com’è noto a tutti la nazionale italiana di calcio non sarà purtroppo presente ai prossimi campionati del mondo, i quali si svolgeranno in Russia dal 14 giugno al 15 luglio, ma il nostro Paese sarà comunque rappresentato nel principale torneo calcistico mondiale da tre connazionali.

Si tratta dell’arbitro Gianluca Rocchi e degli assistenti di linea Elenito Di Liberatore e Mario Tonolini. Il Comitato arbitrale della Fifa ha infatti reso pubblico l’elenco di 36 arbitri e 63 assistenti, provenienti complessivamente da 46 Stati, che prenderanno parte a Russia 2018.

Il fischietto fiorentino succede così all’emiliano Nicola Rizzoli, oramai ritiratosi dall’attività arbitrale, il quale era stato selezionato per i mondiali del 2014, dei quali diresse la finale tra Germania e Argentina, e per gli europei del 2016. I due guardalinee, dopo l’esperienza continentale di due anni fa, sono stati invece confermati.

Le terne scelte parteciperanno ad un seminario di due settimane, che si svolgerà presso il centro tecnico della Federcalcio italiana a Coverciano, nella seconda metà di aprile. Arbitri ed assistenti saranno divisi in due gruppi ed a seguito di questo seminario il Comitato arbitrale della Fifa annuncerà i nomi dei fischietti selezionati per la VAR, la Video Assistant Referee, che si aggiungeranno ai 36 arbitri ed ai 63 assistenti finora scelti.

Il processo di selezione terrà conto dell’esperienza pregressa dei candidati con il supporto tecnologico della VAR nei campionati nazionali, nelle competizioni Fifa e nei seminari arbitrali della federazione calcistica internazionale dall’inizio di questo progetto innovativo, avviato nel 2016.

Cliccando sull’immagine si può vedere la lista completa

Il controverso caso dell’avvelenamento dell’ex spia del Kgb, Sergei Skripal, avvenuto a Salisbury il 4 marzo scorso, sta dando vita ad un preoccupante incidente diplomatico tra Regno Unito e Federazione Russa, con conseguenze rilevanti non solo sul piano meramente politico.

Dopo le dichiarazioni del capo del Foreign Office, Boris Johnson, il quale aveva ventilato l’ipotesi di un boicottaggio dei mondiali di calcio in Russia, salvo poi fare subito marcia indietro, anche Gareth Southgate, commissario tecnico della nazionale inglese, ha esternato alla stampa il suo punto di vista sulla questione.

In occasione delle convocazioni per le prossime amichevoli, il 23 marzo contro l’Olanda ed il 27 contro Italia, il coach inglese ha dichiarato ai giornalisti presenti:

È una decisione che va presa a livello personale. Noi diamo per scontato che tutti vorranno esserci, ma non è sempre così. Io ho viaggiato molto, sono stato in Paesi in cui mi avevano avvisato circa i posti dove poter andare o meno. Il mio compito, in qualità di selezionatore dell’Inghilterra, è quello di concentrarmi sulle questioni di campo. E quello che stiamo facendo è prepararci ad andare in Russia per la Coppa del Mondo

Al netto delle frasi di circostanza, appare chiara l’intenzione di non mancare alla competizione calcistica più importante del mondo: la libertà individuale rimane un principio inviolabile, tuttavia Southgate auspica fortemente che la partecipazione dell’Inghilterra non venga messa in discussione, come ribadito in conclusione della conferenza stampa:

Non ho dubbi che partecipare sia la cosa più giusta, poi credo anche che sia qualcosa totalmente fuori dal mio controllo. L’unica cosa che conta, in questo momento, è l’incolumità dei miei giocatori, dello staff e dei tifosi che ci seguiranno

Mancano esattamente tre mesi al calcio di inizio di Russia – Arabia Saudita, la partita inaugurale della fase finale della ventunesima edizione dei campionati Mondiali di calcio per squadre nazionali maschili organizzato dalla Fifa e per la prima volta ospitati dalla Russia.

Per i tifosi di tutto il mondo c’è da segnalare un’importante novità: dal 13 marzo e fino al 3 aprile è possibile acquistare i biglietti delle partite sul sito www.fifa.com nella sezione ticketing dedicata alla World Cup 2018.

Il primo periodo utile per l’acquisto era infatti terminato il 31 gennaio ed al momento non è ancora possibile ottenere i ticket direttamente dalle biglietterie ufficiali Fifa. Per poter procedere all’acquisto è necessario registrarsi attraverso un account personale Fifa o più semplicemente procedere attraverso il proprio profilo Facebook.

È possibile acquistare fino ad un massimo di 4 biglietti a persona per un tetto di 7 partite, quindi per un massimo di 28 biglietti a persona. In caso di impossibilità di usufruire dei biglietti acquistati, è consentito chiedere alla Fifa un eventuale rimborso per biglietti che saranno poi rivenduti, sempre sul portale della Fifa, ad altri tifosi interessati; non esistono inoltre ingressi gratuiti sulla base di determinate soglie di età: anche i bambini dovranno munirsi di biglietto, in base alla regola un biglietto per ogni persona.

Non è consentito rivendere il proprio biglietto; bisogna inoltre fare molta attenzione a non perderlo: in tal caso sarebbe impossibile accedere allo stadio, poiché i ticket non sono replicabili in alcun caso. Ad ogni spettatore verrà inoltre rilasciato personalmente un codice identificativo, ID FAN, necessario per poter assistere ai match e da presentare insieme ai documenti di identità.

Intanto il comitato organizzatore ha comunicato che su un totale di 2,9 milioni di biglietti messi in vendita, ad oggi la metà è stata già acquistata. Niente affatto male.