Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
Aston Villa Archives - Mondiali.it
Tag

Aston Villa

Browsing

Chiamatela pure maledizione e aggiungeteci anche un record negativo. Dopo la sconfitta dell’Aston Villa contro il Bournemouth per 2-1, Jack Grealish diventa il primo giocatore della Premier League a centrare 20 sconfitte consecutive.  L’esterno inglese somma ben 20 ko uno di fila all’altro, tra la stagione 2015-2016 e questa appena cominciata. L’Aston Villa si è guadagnato la promozione dalla Championship dopo la retrocessione di tre anni fa: una stagione, quella, davvero da dimenticare e conclusa all’ultimo posto in classifica e con soli 17 punti. L’eredità di quel pessimo finale di campionato è stata raccolta adesso proprio da Grealish, che quando è stato presente in campo ha sempre perso, per 18 volte.

La diciannovesima è arrivata, non senza sfortuna, al debutto contro il Tottenham; le premesse per rompere l’incantesimo in questo turno c’erano tutte: esordio in casa, avversario decisamente più alla portata. Invece anche contro il Bournemouth è arrivata la sconfitta e Grealish, capitano e titolare, ha raggiunto quota 20 partite senza vincere e nemmeno pareggiare. Riuscirà a spezzare l’incantesimo nel prossimo turno? I Villans ospiteranno l’Everton e Grealish si augura di sfatare questo tabù. Eppure l’anno scorso, per scaramanzia, aveva deciso di indossare le sue scarpe portafortuna ormai frantumate….e funzionò! 

Scarpe rotte, eppur bisogna andar… a vincere. Chissà se in Inghilterra, e nella Championship, la seconda serie, conoscono uno delle più celebri canzone partigiane. Fatto sta che dalle parti di Birmingham il motto di liberazione ha portato bene. A Wembley l’Aston Villa ha sconfitto 2-1 il Derby County nella finale per la promozione in Premier League. I villans tornano così nella massima categoria britannica dopo 15 anni di assenza. Alle reti di El Ghazi e McGinn nulla ha potuto il gol di Waghorn che poteva riaprire il match per la squadra di Frank Lampard. L’Aston Villa è così la terza squadra promossa in Premier dopo Sheffield United e Norwich.

Jack Grealish, centrocampista classe 1995 dei villans, uno dei migliori talenti del calcio d’oltremanica, ha giocato la finale con un paio di scarpe messe davvero male. Il particolare non è sfuggito ai social che hanno postato la foto degli scarpini sfilacciati di Grealish.

Il motivo, come spiegato dallo stesso trequartista, è puramente scaramantico:

Sono stato costretto a fermarmi a causa di un infortunio e quando sono rientrato erano nuove di zecca. Da quel momento ho iniziato a segnare alcuni goal e a fare diversi assist e quindi ho iniziato a pensare che questi fossero i miei scarpini fortunati. Non potevo non indossarli

Eppure il portafortuna si è poi ritorto contro visto che, durante la premiazione, un compagno di squadra ha colpito Grealish con la Coppa sul volto, procurandogli un taglio vistoso al sopracciglio.

Marcelo Bielsa non è un allenatore comune, di quelli ben apparecchiati in panchina e politically correct in sala stampa. Non è un caso che, negli anni, sia stato soprannominato “El loco”, il pazzo. Questa volta, però, il suo è un gesto che in un mondo ideale dovrebbe rappresentare la normalità, senza che faccia notizia. Ma nel calcio “risultatista” del 2019 la scelta di far segnare un gol alla squadra avversaria come risarcimento a una rete a suo dire fraudolenta fa impazzire il web. E così, per una volta, probabilmente i matti siamo noi che ci stupiamo di una scena che dovrebbero far vedere in tutte le palestre in cui si fa sport.

Sfida promozione

Inghilterra, sfida di Championship (la nostra serie B) tra Leeds United e Aston Villa. Sulla panchina A Elland Road il tecnico è l’argentino, sin dallo scorso anno. Si è già fatto riconoscere per alcune sue decisioni controverse. Come portare i giocatori a spazzare le strade, per trasmettere l’importanza sociale del club in città. Le sue eccentriche conferenze stampa o l’aver spedito delle spie sul campo d’allenamento del Derby County. Torniamo al campo. Il match contro i Villans è decisivo per la promozione in Premier, dove sono già approdati Norwich e Sheffield United. Il Leeds è terzo a quota 82 punti, l’Aston Villa quinto a 75. In mezzo il West Bromwhich Albion.

Il gol controverso

Al 72’ i padroni di casa vanno in vantaggio con Klich. Il gol nasce, tuttavia, con un giocatore avversario a terra Kodjia, dopo un fallo non fischiato di Cooper. Nasce un parapiglia, viene espulso El Ghazi tra gli ospiti che chiedevano alla squadra di Bielsa di mettere il pallone fuori dal campo. A quel punto entra in gioco il tecnico argentino che ordina ai suoi di far segnare l’Aston Villa. Adomah va quindi a rete, nonostante gli si opponga Jansson, poco convinto della scelta del suo allenatore. La gara termina 1-1, entrambe le squadre faranno i playoff dove potrebbero nuovamente scontrarsi. Bielsa, nel post partita, non sembra particolarmente preoccupato:

Abbiamo soltanto restituito un gol, il calcio inglese è noto per la sportività. Playoff? Penso che questa prestazione contro quella che è la migliore squadra del campionato in questo momento ci dia maggiore convinzione nei nostri mezzi