Basket

Quello di Nicolò Melli è il miglior debutto italiano in assoluto in NBA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Nella notte tra martedì 22 e mercoledì 23 ottobre, il cestista italiano Nicolò Melli ha esordito in NBA a 28 anni con i New Orleans Pelicans, la promettente squadra della Louisiana che in estate lo ha ingaggiato dai turchi del Fenerbahce. Nella partita che aperto la nuova stagione del campionato, giocata in Canada contro i campioni in carica dei Toronto Raptors, Melli ha realizzato quattro triple su cinque tentate, 14 punti complessivi, 5 rimbalzi e 2 assist in 20 minuti di gioco, mostrandosi a suo agio in campo e già ben inserito nella squadra come sostituito di Zion Williamson, prima scelta dell’ultimo draft ma attualmente infortunato. Sarebbe potuta andare ancora meglio se poi i Pelicans non avessero perso 130-122.

 

Da quest’anno Melli è il terzo italiano in NBA dopo Marco Bellinelli nei San Antonio Spurs, e Danilo Gallinari con gli Oklahoma City Thunder, ma il suo debutto è stato il migliore di sempre per un italiano: andando a ritroso, di Gigi Datome si ricordano solo i 19 secondi nella sfida tra i suoi Detroit Pistons e Washington. Danilo Gallinari, nel 2008 in maglia New York a soli 20 anni, si è dovuto accontentare di 4 minuti con 0 su 2 al tiro contro Miami. Marco Belinelli, un anno prima e con la casacca di Golden State, ha collezionato 12 minuti, 6 punti con 2 su 3 dalla lunga distanza contro Utah.

Nel 2006, la prima scelta assoluta, Andrea Bargnani, si è dovuto accontentare di 8 minuti nella sconfitta di Toronto nel New Jersey: 2 punti, altrettanti rimbalzi e stoppate. Andando molto più indietro nel tempo, nel 1995, Stefano Rusconi giocò con i Phoenix Suns, ma non realizza neppure un canestro alla prima, mentre Vincenzo Esposito, in campo con Toronto, andò a segno solo dalla lunetta.

Risultati immagini per nicolo melli

Redazione mondiali.it

Comments are closed.