Tag

slittino

Browsing

Quello appena trascorso è stato un week end mozzafiato per l’Italia sulla neve. In diverse discipline, infatti, sono arrivate piacevoli medaglie che hanno regalato sorrisi e buoni propositi per il futuro.

Partiamo da quella che è sicuramente l’impresa più bella e importante del fine settimana: vittoria femminile nella tappa di slittino in Coppa del Mondo. A riuscirci, dopo ben 23 anni, è stata la bolzanina Sandra Robatscher, nipote del grande Armin Zoeggler (buon sangue non mente). Classe ’95, la slittinista azzurra ha ottenuto il miglior risultato sulla pista di Altenberg. In realtà, a causa della neve, la tappa si è conclusa dopo una sola manche, guidata dall’italiana. L’ultimo trionfo femminile in questa disciplina risale al 1996, quando Gerda Weissensteiner si impose a Koenigssee e St. Moritz.

Sandra Robatscher ha chiuso la prima manche con 90 millesimi di vantaggio sulla campionessa del mondo Natalie Geisenberger e 246 sulla russa Viktoriia Demchenko. Il secondo atto non è andato di scena per la fitta nevicata che ha reso impraticabile la pista. Contentissimo il direttore e zio della giovanissima Sandra, Armin Zoeggler, che è stato soddisfatto della vittoria.

Un’altra delle gioie più importanti sono arrivate dallo snowboard che ha avuto come protagonisti la campionessa olimpica, Michela Moioli, e Omar Visintin ai Mondiali di Park City. Gli azzurri hanno conquistato una bella medaglia d’argento nella gara a squadre di snowboardcross, vinta dai padroni di casa americani Mick Dierdorff e Lindsey Jacobellis.

Risultati immagini per moioli visintin park city
La soddisfazione degli azzurri sul podio a Park City

La gioia per Moioli è doppia perché arriva dopo una fase di ripresa a causa dell’infortunio subito lo scorso ottobre e conseguente operazione al menisco del ginocchio sinistro. Contento anche Visintin che, dopo diversi tentativi, è riuscito a mettersi al collo una meritata medaglia in questa disciplina.

Sorrisi anche nello short track, grazie alla campionessa Martina Valcepina. L’azzurra, dopo l’argento europeo di qualche settimana fa, ha ottenuto il primo successo in carriera in Coppa del Mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La prima vittoria in Coppa del Mondo di ISU Short Track non si scorda mai 💖 È stata una giornata intensa e le sensazioni che ho provato ieri durante i 1500 mi hanno aiutata oggi nei 500. Sono felicissima ed emozionata per questo primo oro in Coppa del Mondo🥇Sicuramente non me l’aspettavo perché in questa stagione non ero ancora riuscita ad esprimermi al meglio. Sono riuscita ad avere il tempo migliore in semifinale e partire quindi dalla prima corsia in finale. Ho gestito tutte le gare da davanti e sono veramente molto contenta. In generale abbiamo anche raggiunto bei risultati come squadra. Nelle staffette c’è stata anche un po’ di sfortuna, ma abbiamo sicuramente fatto tutti delle belle prove. Voglio dedicare questo successo alle mie bimbe e alle persone che mi sono state vicino in questi due giorni 😘 Grazie Dresda, ci vediamo il prossimo weekend al PalaTazzoli di Torino 🇮🇹 Mi raccomando, vi aspetto numerosissimi 💪 🔥 Fiamme Gialle ❄️ FISG – Federazione Italiana Sport del Ghiaccio 🇮🇹 Italia Team

Un post condiviso da Martina Valcepina (@marti_valce) in data:

In effetti, nonostante le tante medaglie conquistate, la pattinatrice 26enne non aveva mai ottenuto un primo posto in coppa. A Dresda, in Germania, il trionfo nella gara che preferisce, la 500 metri. Ora spera di ripetersi nella prossima tappa in programma a Torino.

Sono stati definiti dal Coni gli azzurri che prenderanno alla spedizione olimpica di PyeongChang 2018 in Corea del Sud. Saranno ben 121 gli atleti che saranno presenti alla competizione che prenderà il via il 9 febbraio. Al momento sono stati ufficializzati soltanto 84 nomi, mentre i restanti 37 saranno definiti solamente nelle prossime giornate al termine delle ultime tappe di Coppa del Mondo che si stanno disputando. Sempre a proposito dei Giochi, sono stati ufficializzati i premi per le medaglie. Alla medaglia d’oro andranno 150 mila euro, all’argento 75 mila e al bronzo 50 mila.

Certa di esserci è Arianna Fontana che sarà la nostra portabandiera. La campionessa dello Short Track è una delle punte di diamante dell’Italia in Sud Corea, così come la collega Martina Valcepina (fresca campionessa europea) e Francesca Bettrone e Francesca Lollobrigida dello Speed Skating.

Pensieri positivi anche per Carolina Kostner, per lo snowboard con Michela Moioli e Omar Visintin e per lo slittino con Dominik Fischnaller.

Speranze per il Biathlon con Dorothea Wierer e per Chicco Pellegrino nel Fondo oltre che all’Alpino con i vari Peter Fill, Dominik Paris, Sofia Goggia e Federica Brignone.

Di seguito l’elenco ufficiale:

5 atleti Curling:

Daniele Ferrazza, Simone Gonin, Amos Mosaner, Andrea Pilzer, Joel Retornaz.

5 atleti Pattinaggio artistico:

Uomini: Marco Fabbri, Matteo Guarise, Ondrej Hotarek, Luca Lanotte, Matteo Rizzo

Donne: Anna Cappellini, Nicole Della Monica, Charlene Guignard, Carolina Kostner, Valentina Marchei, Giada Russo.

9 atleti Speed skating:

Uomini: Riccardo Bugari, Davide Ghiotto, Andrea Giovannini, Michele Malfatti, Mirko Nenzi, Nicola Tumolero.

Donne: Francesca Bettrone, Yvonne Daldossi, Francesca Lollobrigida.

7 atleti Short track:

Uomini: Yuri Confortola, Tommaso Dotti.

Donne: Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Cynthia Mascitto, Lucia Peretti, Martina Valcepina.

10 atleti Biathlon:

Uomini: Thomas Bormolini, Thierry Chenal, Lukas Hofer, Giuseppe Montello, Dominik Windisch

Donne: Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer.

5 atleti Bob:

Uomini: Simone Bertazzo, Lorenzo Bilotti, Francesco Costa, Simone Fontana, Mattia Variola

5 atleti Combinata nordica:

Alessandro Pittin, i rimanenti quattro posti devono ancora essere assegnati.

4 atleti Sci freestyle:

I posti devono ancora essere assegnati.

6 atleti Salto con gli sci:

I posti devono ancora essere assegnati.

20 atleti Sci alpino:

Uomini: Luca De Aliprandini, Peter Fill, Stefano Gross, Christof Innerhofer, Manfred Moelgg, Dominik Paris, Riccardo Tonetti.

Donne: Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf. I cinque posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

15 atleti Sci di fondo:

Uomini: Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino. I dodici posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

1 atleta Skeleton:

Uomini: Joseph Luke Cecchini

9 atleti Slittino:

Uomini: Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rider, Fabian Malleier, Ivan Nagler, Patrick Rastner, Ludwig Rieder.

Donne: Sandra Robatscher, Andrea Voetter

14 atleti Snowboard:

Uomini: Michele Godino, Lorenzo Sommariva, Emanuel Perathoner, Omar Visintin.

Donne: Sofia Belingheri, Raffaella Brutto, Francesca Gallina, Michela Moioli. Gli altri sei posti rimanenti devono ancora essere assegnati.

È ancora lui il gran campione che riesce anche a fare il tris nella Coppa del Mondo di slittino: si tratta di Dominik Fischnaller, che ha trionfato nell’ultima tappa a Lillehammer, in Norvegia.

Mancano solo due tappa all’inizio delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018 e il carabiniere azzurro è davvero in gran forma. Nella sua terza vittoria di Coppa arriva primo in 1’38″590 e si conquista la nona posizione nella classifica generale.

Durante la tappa norvegese ha fatto una performance davvero splendida, dove ha dominato nella prima manche ed è arrivato invece secondo nell’ultima manche. Con il suo primo posto, supera il russo Repilov Roman, che si piazza secondo e l’austriaco Kindl Wolfgang che arriva terzo.

Ma le soddisfazioni per Fischnaller non si chiudono qua nella tappa norvegese appena conclusa. L’atleta, infatti, si guadagna anche la terza posizione nello sprint.

Insomma, un gran giorno per l’Italia nella Coppa del mondo di slittino, che aggiunge ai successi del campione Fischnaller anche gli ottimi risultati ottenuti dagli altri azzurri in gara. Kevin Fischnaller arriva quattordicesimo, nonostante fosse molto più avanti durante la gara, e Emanuel Rieder arriva alla posizione numero 23.

Nella gara sprint, Kevin Fischnaller registra un’ottima posizione all’interno della top ten con il sesto posto.

Alla vigilia dell’inizio dei Giochi Olimpici ci sono buone prospettive per l’Italia con i suoi rappresentanti nello slittino, a cominciare proprio dall’inarrestabile Dominik Fischnaller, che ha realizzato questo nuovo successo proprio dove conquistò la sua prima vittoria di carriera.

In attesa di vedere se sarà in grado di farci sorridere ancora anche nella prossima tappa a Sigulda, in Lettonia, ecco l’ordine di arrivo nella tappa di Lillehammer:

1 ITA Fischnaller, Dominik 1:38.590
2 RUS Repilov, Roman +0.096
3 AUT Kindl, Wolfgang +0.132
4 GER Ludwig, Johannes +0.249
5 GER Loch, Felix +0.336
6 AUT Gleirscher +0.344
7 LAT Aparjods, Kristers +0.366
8 RUS Aravin, Maksim +0.373
9 RUS Fedorov, Stepan +0.407
10 SVK Ninis, Jozef +0.467

Primo podio azzurro all’esordio stagionale nella Coppa del Mondo di slittino. Nel doppio maschile di Innsbruck-Igls Ludwig Rieder e Patrick Rastner hanno conquistato il secondo posto con il tempo di 1:20.021 a +0.178 dai vincitori Toni Eggert e Sascha Terdiman.

L’equipaggio azzurro è salito per la terza volta sul podio in una gara di cdm, dopo i due terzi posti di Sigulda e Winterberg, quest’ultimo nel 2013. Quello di oggi è quindi il miglior risultato in carriera per il classe ‘91 e il classe ‘93: giovani, ma non ancora al massimo del loro potenziale.

Non sono bastate però due discese al limite della perfezione per battere i tedeschi Toni Eggert e Sascha Terdiman, più veloci di tutti sia nella prima che nella seconda manche. Terza piazza per i tedeschi Tobias Wendl e Tobias Arlt che hanno pagato il grave errore nell’ultima parte di gara.

Da sottolineare anche l’ottima prestazioni della coppia di veterani azzurri Christian Oberstolz e Patrick Gruber: prima manche da noni in graduatoria hanno poi rimontato ben tre posizioni portandosi fino al sesto posto. Infine, Florian Gruber e Simon Kainzwaldner sono stati squalificati.

Ordine di arrivo Coppa del mondo doppio slittino maschile Innsbruck (AUT):
1 Eggert/Bennecken GER 1:19.843
2 Rieder/Rastner ITA 1:20.021
3 Wendl/Arlt GER 1:20.258
4 Penz/Fischler AUT 1:20 363
5 Denisev/Antonov RUS 1:20.430
6 Oberstolz/Gruber ITA 1:20.470
7 Sics/Sics LAT 1:20.475
8 Steu/Koller AUT 1:20.492
9 Bogdanov/Medvev RUS 1:20.492
10 Yuzhakov/Prokhorov RUS 1:20.500

Gruber/Kainzwaldner ITA DNS