Tag

coppa del mondo di biathlon

Browsing

Ecco cosa è successo nel weekend nella gare di curling, pista lunga e biathlon che vedevano gareggiare anche i nostri azzurri.

Curling: qualificazioni Olimpiadi invernali 2018

A Plzen, in Repubblica Ceca si è svolta  la  sfida di playoff del torneo di qualificazione olimpica per la specialità del curling. Per l’Italia è un trionfo: battendo la Danimarca si aggiudica il pass per le prossime Olimpiadi invernali in Corea del Sud.

I protagonisti dell’impresa sono Joel Retornaz (third e skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (fourth, Aeronautica Militare), Simone Gonin (second, Sporting Club Pinerolo), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra) e Andrea Pilzer (alternate, Curling Cembra), allenati da Soren Gran. Si sono scontrati contro la Danimarca in una sfida che si è svolta su pari livello e si è conclusa per 6-5 a favore degli azzurri all’extra-end.

Nulla di fatto invece per la squadra femminile, perché nella sfida conclusiva di playoff non riesce a battere l’avversaria danese ed è costretta a rinunciare alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang 2018. Una sconfitta che brucia ancora di più per il risultato finale, ad un solo punto dalla vittoria. La Danimarca si qualifica per le Olimpiadi con un punteggio di 5-4. Diana Gaspari (skip, Dolomiti Cortina), Veronica Zappone (third, 3S Luserna), Stefania Constantini (second, Dolomiti Cortina), Angela Romei (lead, 3S Luserna) e Chiara Olivieri (alternate, Dolomiti Cortina) si sono battute fino all’ultimo, ma proprio alla fine è avvenuto il sorpasso decisivo. 

Pista lunga: qualificazioni Olimpiadi invernali 2018 

Un altro grande trionfo azzurro nelle gare di qualificazione per i Giochi olimpici invernali di febbraio 2018 arriva nella pista lunga con Francesca Lollobrigida, che conquista la Mass Start di Coppa del Mondo. Con una grande prova, riesce a salire sul podio nella seconda giornata, durante la tappa di Salt Lake City (Stati Uniti). E non è la sola italiana ad emergere in questa gara: Francesca Bettrone arriva al quarto posto.

Questi grandi risultati si aggiungono a quelli ottenuti da Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), Nicola Tumolero (Fiamme Oro Moena) e Riccardo Bugari (C.P. Piné-Pulinet) che grazie al secondo posto si sono aggiudicati la qualificazione per le gare olimpiche. Inoltre, la loro prova li colloca l’Italia al terzo posto del ranking di specialità.

Coppa del mondo di biathlon

Quinto posto per l’Italia nella Coppa del mondo di biathlon maschile, dove domina la Norvegia, seguita da Germania e Francia. Fuori dal podio troviamo l’Italia in quinta posizione, subito dopo la Svezia.

Per il nostro paese hanno gareggiato Lukas Hofer, Giuseppe Montello, Dominik Windisch e Thierry Chenal. 

Nella categoria femminile, in Austria ad Hochfilzen la gara d’inseguimento viene vinta da Anastasiya Kuzmina. Fuori dal podio stavolta l’azzurra Dorothea Wierer, che arriva al quarto posto. Oltre la posizione numero venti le altre italiane in gara: Lisa Vittozzi (21) e Federica Sanfilippo (46).

Nella giornata odierna, la staffetta femminile non è invece andata molto bene per le azzurre. Molto lontana dal podio e fuori dalla top ten, l’Italia si qualifica al dodicesimo posto. Vince la Germania, seguita da Ucraina e Francia.

Questo inizio del weekend di sci è cominciato con un podio per le azzurre nel biathlon e con una pausa forzata nella Coppa del mondo di sci alpino per le impervie condizioni atmosferiche.

Coppa del mondo di biathlon

La Coppa del Mondo di biathlon 2017-2018 ad Hochfilzen, in Austria, ha visto gareggiare i suoi atleti nella giornata di ieri con un tempo poco clemente che si è abbattuto con una bufera che però non ha fermato la gara. E, nonostante le avverse condizioni climatiche,  l’azzurra Wierer arriva terza.

Unica italiana sul podio, è preceduta da Darya Domracheva, triolimpionica di Sochi al suo esordio dopo la maternità, che arriva per prima con un tempo di 22’40”02, e dalla slovacca-russa Anastasya Kuzmina, che arriva seconda a 22”1. Dorothea Wierer si guadagna il suo primo podio di stagione con un tempo di 30”6, sfruttando il vento che dominava sulle piste e seminando tutte le altre avversarie.

Nella categoria degli uomini arriva primo il norvegese Johannes Boe, che facendo una gara assolutamente impeccabile, giunge al traguardo in 24’18”4. Nessun azzurro sul podio: al secondo posto si posiziona Martin Fourcade per 12”1 e al terzo posto lo sloveno Jakov Fak, a 35”4.

E gli azzurri? Troviamo in quindicesima posizione Lukas Hofer, che si conferma come il migliore italiano di giornata. Gli altri si collocano oltre la 40esima posizione.

Coppa del mondo di sci alpino

Nella categoria femminile di Coppa del mondo di sci alpino il meteo impedisce l’avvia della gara di SuperG. Si corre nella mattinata di ieri solo lo slalom e, anche se con un tempo davvero burrascoso, Mikaela Shiffrin arriva per prima (42″53), seguita dalle svizzere Wendy Holdener a 39″ e Michelle Gisin a 1″21.

La nebbia, però, è poi aumentata talmente tanto da rendere impraticabile continuare la gara col superG, che è stato quindi cancellato.

Tra le azzurre, una buona posizione è quella di Federica Brignone, che si posiziona sesta, mentre tutte le compagne sono fuori dalla top ten. La campionessa Lindsey Vonn non ha ancora fatto vedere di cosa è capace e delude anche in questa prova: tra cadute e ritardi la sciatrice azzurra sembra ancora un po’ sottotono.

Ecco le altre posizioni: Marta Bassino è 13ª, Johanna Schnarf 18ª in 45″13, Sofia Goggia 19ª in 45″14, Nicol Delago, 28ª in 46″48.

Tempo permettendo durante tutto il fine settimana si svolgeranno le altre prove, non solo nella categoria femminile ma anche per gli uomini che si trovano nella tappa di Val d’Isere, in Francia.