Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
fondo Archives - Mondiali.it
Tag

fondo

Browsing

Ancora belle notizie dai Campionati Mondiali di nuoto di Budapest 2017. Le gioie sono nuovamente dal fondo. Le acque del lago Balaton regalano altre due medaglie, entrambe dalla 25 km.

Il veneto Matteo Furlan ha ottenuto la medaglia d’argento, mentre la nuotatrice Arianna Bridi s’è dovuta accontentare del bronzo.

La gara è stata lunga e difficile da interpretare. Cinque lunghissime ore per gli atleti che bracciata dopo bracciata hanno tagliato il traguardo .

La gara maschile è stata avvincente fino agli ultimi metri. Nel finale, infatti, dei quattro pretendenti all’oro presenti ben due italiani: appunto Furlan e il campione del mondo Simone Ruffini.

Per Furlan è stato un piacevole trionfo per, invece, Ruffini una grossa amarezza dato che ha chiuso al quarto posto alle spalle del francese Axel Reymond.

Tra le donne spicca la seconda medaglia di Arianna Bridi la quale si aggiudica il bronzo. Glissato il terzo posto ottenuto nella 10 km. Vince la Cunha davanti all’olandese Van Rouwendaal, quarto posto per Martina Grimaldi. Proprio quest’ultima è stata spesso in testa al gruppo, ha pagato però il cambio di ritmo ed è progressivamente scivolata indietro.
Dopo l’accelerata finale degli uomini, le tre sono rimaste da sole a contendersi le medaglie. È stata sempre Van Rouwendaal a dettare il ritmo, con Bridi in scia e Cunha, sorniona come suo solito in scia. L’azzurra, prima dell’ultima boa di virata, ha provato l’allungo, affiancando l’olandese. Ben presto però, è venuta fuori la campionessa in carica: Cunha ha prima affiancato le due rivali e le ha poi staccate involandosi verso il secondo oro mondiale consecutivo, il terzo della sua carriera.

Dario Sette

Il Mondiale di nuoto a Budapest porta all’Italia un’altra medaglia. Si tratta del bronzo conquistato, nel fondo, dalla squadra mista nella staffetta 5 chilometri.

Nelle acque ungheresi del lago di Balaton, Rachele Bruni, Giulia Gabbrielleschi, Federico Vanelli e Mario Sanzullo hanno chiuso la gara al terzo posto giungendo a 25 secondi dai campioni francesi e a 12 secondi dagli americani.
Per l’Italia si tratta della terza medaglia ottenuto nel fondo, dopo l’argento dello stesso Sanzullo nella 5 chilometri e il bronzo si Arianna Bridi nella 10 chilometri.

Medaglia entusiasmante, ho messo tutte le energie in acqua!

ha ribadito con soddisfazione l’atleta campano Sanzullo.

La staffetta si è suddivisa in 4X1,25 km per atleta. L’Italia è partita un po’ in sordina ma pian pianino ha risalito prima la china con la Gabrielleschi per poi ricucire il gap con Vanelli. Proprio Vanelli con una prestazione di 13’23’’ ha reso possibile agli azzurri di portarsi in terza posizione a 50’’ dalla Gran Bretagna e a 13” dalla Francia. I britannici nell’ultima frazione hanno ceduto sia ai francesi che agli italiani che però alle ultime bracciate sono state sorpassati dagli americani.

Nulla da fare invece per la Cerruti nel sincro femminile che, seppur con un ottimo esercizio, non va oltre il quinto posto.
Peccato anche per gli italiani dei tuffi dal trampolino di 3m. Tocci e Cristofori sono fuori dalla competizione. Per il primo decisivo ai fini dell’eliminazione un beffardo tuffo nullo.

Il sogno per un’altra medaglia è quella che si potrebbe ottenere dalle vasche della pallanuoto. Il setterosa e il settebello (che ha strappato un ottimo pareggio 9-9 contro l’Ungheria) hanno serie possibilità di andare avanti in questo mondiale.

Dario Sette