Tag

olio

Browsing

Tutti giù per terra e, per fortuna, senza nessuna grave conseguenza. Durante il Gran Premio di Le Mans della classe Moto3, disputato domenica 21 maggio, si è assistito a un autentico e rocambolesco incidente che ha coinvolto ben 15 piloti.
Tutti lunghi, chi sdraiato, chi di fianco, chi perdendo subito il controllo. Alcuni si sono visti scavalcare dalla moto, travolti, ma illesi. Una maxi-caduta all’uniscono, durante il secondo giro, di quelle che si vedono nei videogiochi quando si decide di tamponare volontariamente l’avversario.

Tutto è nato dal giro precedente quando, a causa di un incidente che aveva coinvolto Dalla Porta, Cordaz, Suzuki e Kornfeil, proprio quest’ultimo ha perso olio e, nel rientrare in pista, l’ha sparso per buona parte del tracciato, specialmente in prossimità della curva 6, una delle più difficili di Le Mans essendo in discesa con una pendenza importante. E proprio in quel punto è avvenuta la bagarre.

In pochi secondi si è assistito a una scena surreale: prima Mir, poi anche Fenati, poi la situazione si è fatta complicata ed è sfuggita di mano creando un effetto domino che, fortunatamente, non ha causato danni. Immediata bandiera rossa, gara sospesa con alcuni piloti acciaccati e zoppicanti che sono andati al centro medico.
A rivedere i replay si può capire quanta fortuna abbiano avuto i piloti.

Alla fine a spuntarla è stato lo spagnolo Joan Mir che ha conquistato il suo terzo GP stagionale consolidando la testa del mondiale con 34 punti di vantaggio sull’italiano Fenati e 36 sul connazionale Canet.

Giovanni Sgobba