Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
U20 Archives - Mondiali.it
Tag

U20

Browsing

È un’Italia che ci sta facendo sognare e che vuole continuarlo a fare. Al Mondiale Under 20 gli azzurri stanno facendo un percorso bellissimo e, con la vittoria contro il Mali, volano in semifinale.

Una vittoria per 4-2 contro gli africani in cui il protagonista è stato senza dubbio il capitano Andrea Pinamonti che ha realizzato una doppietta, prima del definitivo gol del ko di Davide Frattesi.

È il successo di un gruppo che si sta comportando alla grande e che sono spinti da un qualcosa che ne sta facilitando il tutto. Sicuramente il commissario tecnico, Paolo Nicolato, è uno degli artefici di questa squadra e di questo grande lavoro che i ragazzi stanno facendo.

Questa squadra non smette di stupire, stiamo davvero vivendo questo sogno intensamente. Sono orgoglioso di questo gruppo!

E l’orgoglio è di tutta l’Italia perché i ragazzi hanno qualità e riescono a trovare la giusta chiave di lettura al match.

La partita non è stata semplice, complice la tanta vivacità dei maliani nonostante fossero stati per 60 minuti in 10 uomini. Aver subito due volte i pareggi momentanei del Mali, non ha scomposto gli azzurri che con Pinamonti in attacco e un super Plizzari tra i pali sono riusciti a vincere e ad andare in semifinale. Nel penultimo atto sfideranno l’Ucraina che ha battuto la Colombia. Sarà un’altra battaglia ma c’è positivismo.

L’attaccante scuola Inter sta dimostrando il suo valore, una bella girata e un rigore battuto con freddezza all’angolo alto hanno restituito la consapevolezza nei mezzi dei ragazzi, spaesati per i gol del pareggio. Il portiere del Milan si è nuovamente fatto trovare pronto doppia respinta in avvio su Kone e Koita; esente da colpe sui due gol è riusciti a sfiorare il calcio di rigore, fallito dallo stesso Koita.

In chiusura di gara, una scena bellissima vissuta tra staff e squadra. Il ct Nicolato all’interno di un grande cerchio che richiama un po’ l’epica scena del film 300, con tanto di urlo finale.

Si è chiusa la prima giornata del Mondiale Under 20 in Polonia.
Dopo il successo dell’Italia contro il Messico, hanno risposto positivamente anche le altre nazionali favorite per proseguire nel torneo.

Ok Francia, Portogallo, Argentina e Uruguay, squadre con più talenti in rosa.

I Bleus, nel girone E, hanno battuto abbastanza agevolmente l’Arabia Saudita, rimasta in 10 uomini già al 12esimo minuto di gioco. Fofana e Gouiri: gli autori dei due gol vittoria contro i sauditi che hanno regalato i primi tre punti al ct Diomède.
Nello stesso gruppo, pareggio 1-1 tra Mali e Panama. Al gol maliano di Kante ha risposto Valanta, all’88esimo minuto.

Nel girone F, invece, Argentina e Portogallo strappano i tre punti rispettivamente contro Sudafrica e Corea del Sud.

I lusitani non hanno avuto vita facile contro i sudcoreani. Un sudato 1-0 grazie al gol di Trinçao, calciatore dello Sporting Braga, gli uomini di Hélio Sousa si piazza al primo posto con gli argentini.

L’Albiceleste ha vinto in maniera agevole contro i Bafana Bafana con un netto 5-2.
Dopo il vantaggio di Vera e il momentaneo pareggio sudafricano di Phillips (poi espulso), è una doppietta di Barco a indirizzare la sfida in favore dei sudamericani.
La giovane stella dell’Atlanta è stato uno dei migliori in campo, da stropicciarsi gli occhi il secondo gol. Nel finale segnano anche Alvarez e Gaich, mentre a nulla serve il rigore trasformato da Foster.

Oggi si parte con la seconda giornata e tornano in campo gli azzurri. L’Italia affronta l’Ecuador, fermata sull’1-1 contro il Giappone.
A Bydgoszcz il ct Nicolato riproporrà un 3-5-2 con Pinamonti a sgomitare in attacco con Esposito a centrocampo, oltre ai due marcatori del primo match: Frattesi e Ranieri. Il terzino Pellegrini sarà nuovamente adattato come interno.

Tra i talenti ecuadoregni da tenere d’occhio c’è Palacios, attualmente al Willem II in Olanda, e soprattutto i due attaccanti: Campana e Plaza. Il primo è del Barcelona Sporting Club Guayaquil, l’altro è il pupillo di Ronaldo il fenomeno, presidente del Valladolid, proprietaria del suo cartellino.

Una vittoria garantirebbe l’accesso alla fase a eliminazione e darebbe spazio alle seconde linee contro il Giappone.

È partita con il piglio giusto l’avventura azzurra al Mondiale Under 20 in Polonia.

I ragazzini, guidati dal commissario tecnico Paolo Nicolato, hanno sconfitto a Gdynia i coetanei del Messico per 2-1 e volano in testa al girone B con tre punti.

Vittoria ottenuta dopo un match in cui gli azzurri hanno mostrato un buon gioco e un buon ritmo.
La rete decisiva è stata realizzata dal difensore Luca Ranieri, di proprietà della Fiorentina ma in prestito al Foggia in Serie B; il gol, invece, che ha sbloccato la partita è stato messo a segno da Davide Frattesi, centrocampista dell’Ascoli ma cartellino in mano al Sassuolo.

Partendo da quest’ultimo: Frattesi ha giocato una buonissima stagione in terra marchigiana con cui ha ottenuto la permanenza nella serie cadetta.

Il 19enne, che quest’anno ha collezionato 32 presenze e 2 assist con i bianconeri, non può che ritenersi soddisfatto per il debutto nel Campionato del Mondo, anche se la priorità resta sempre il gruppo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non svegliateci !🇮🇹. Contento per il gol ma soprattutto per la vittoria fondamentale. ⚽️🇮🇹

Un post condiviso da DAVIDE FRATTESI (@davidefrattesi_22) in data:

Prima gioia in azzurro anche per Luca Ranieri. Il difensore spezzino, dall’età di 14 anni di proprietà della Viola, ha segnato il gol vittoria al minuto 67, dopo un flipper in area di rigore.

In capitanata ha giocato una gran bella annata, nonostante la situazione non semplice tra i rossoneri. Per la prossima stagione quasi sicuramente farà ritorno al Franchi, perché la proprietà Della Valle ha intenzione di puntare su di lui, si spera in Serie A. Contro i messicani, Ranieri, ha disputato una grande partita in cui il gol ha chiuso il tutto in maniera perfetta.

Ora sotto con il prossimo match, domenica contro l’Ecuador, in cui si potrebbe già chiudere il discorso qualificazione.