Tag

Sala

Browsing

Nessuna squalifica del settore, nessuna sanzione indistinta verso chi non aveva fatto nulla. Southampton Cardiff, in Premier League, non era una partita come le altre. La prima senza Emiliano Sala, l’attaccante argentino vittima di un incidente aereo e il cui corpo è stato ritrovato nel Canale della Manica. Ceduto al club gallese dopo gli anni a Nantes, il calciatore non ha fatto in tempo a indossare i nuovi colori, pur essendo nella storia come l’atleta più pagato nella storia del Cardiff. Il match del Saint Mary Stadium assumeva così contorni drammatici, e non per lo spareggio salvezza in campo.


Minuto di silenzio prima del fischio di inizio, visibilmente provati i giocatori ospiti. Eppure, in tribuna, c’era chi non aveva né rispetto, né umanità. Due supporter del Southampton sono stati, infatti, sorpresi mentre sfottevano (a modo loro) gli avversari mimando con le braccia le ali di un aeroplano. Un gesto senza senso che però non è passato inosservato. Ripresi dalle telecamere dello stadio, sono stati arrestati dalla polizia, ma non solo. Dovrebbero anche ricevere un Daspo di tre anni. I Saints hanno prontamente condannato l’accaduto:

Il Southampton Football Club conferma che i due tifosi sono stati arrestati e che i loro dati sono stati presi dalla polizia nel corso dell’incontro con il Cardiff. Continueremo a collaborare con la polizia per individuare altre persone che possono aver compiuto gesti contro i tifosi del Cardiff. Tale comportamento non sarà tollerato a St Mary’s: il club terrà una posizione estremamente dura nei confronti di chiunque sia coinvolto e intende bandire i sostenitori identificati

E così, mentre in Italia ci si arrovella il cervello su quali settori squalificare a causa di cori beceri, in Inghilterra la certezza della pena va di pari passo con la responsabilità penale personale. Era già accaduto nei mesi scorsi prima con Aubameyang e poi con Sterling, vittime di insulti razzisti. Subito identificati, nel primo caso erano stati prontamente arrestati. Non è difficile, basta volerlo. In Italia, probabilmente, manca proprio questo.

Applausi, cori, brividi e lacrime. Un mix di emozioni è stata la partita tra Nantes – Saint Etienne di Ligue 1, in cui si è ricordato l’attaccante argentino Emiliano Sala, scomparso mentre era in volo sulla Manica direzione Cardiff.

Il calciatore è rimasto nei cuori dei tifosi canarini. Lo stadio Beaujoire  è stato colorato di giallo e, prima della partita, i supporters lo hanno omaggiato con cori, sciarpate e una gigantografia.

L’ingresso in campo degli ex compagni è stato totalmente dedicato al bomber argentino. I calciatori hanno indossato una maglietta con una foto sul petto e sulle spalle una scritta in francese On t’aime Emi, “Ti amiamo Emi”.

Sul cerchio di centrocampo una foto ingigantita, le maglie ufficiali di gara dei canarini tutte con il cognome Sala e sulle tribune il tripudio dei tifosi.

Risultati immagini per nantes saint etienne
L’ingresso in campo delle due squadre

Un grande gesto del pubblico e un’atmosfera fantastica per un calciatore che ha contribuito a suon di gol alle vittorie del Nantes. La società francese lo aveva venduto ai gallesi del Cardiff, poi il tragico incidente aereo.

Il momento più commovente è scattato al minuto 9, numero di maglia dell’attaccante argentino. L’arbitro ha sospeso il match per un minuto in cui Emiliano Sala è stato omaggiato, applaudito e acclamato da tutti. Sui volti degli ex compagni tanta tristezza e anche qualche lacrima, soprattutto da parte dell’allenatore Halilhodzic.

Omaggio anche in Premier League. Qualche giorno fa nel match tra Arsenal – Cardiff City, i Gunners hanno voluto inserirlo comunque nella lista dei convocati di quella che sarebbe diventata la sua nuova squadra.

Il dramma di Emiliano Sala ha profondamente colpito il mondo del calcio. La scomparsa dell’aereo su cui viaggiava il neo attaccante del Cardiff ha gettato nello sconforto i suoi familiari, gli amici e anche i big dello sport. Il velivolo è uscito dai radar martedì scorso nelle vicinanze del Canale della Manica. Da allora non se n’è saputo più niente. Dopo tre giorni di ricerche la polizia di Guernsey ha interrotto le operazioni di indagine, senza aver ancora tuttavia trovato alcuna traccia né di Sala né del pilota.

La famiglia ha pesantemente criticato questa scelta. La sorella di Emiliano, Romina, ha pubblicato un video sui social network in cui implora le autorità di riprenderà le attività di investigazione.

Ovviamente sono ancora in stato di shock, ma tutta questa dimostrazione d’affetto dei tifosi non può che darmi qualche speranza in più, anche perché noi siamo convinti che Emiliano e il pilota siano ancora vivi.

Romina Sala è stata travolta dall’affetto dei fan all’esterno dello stadio di Cardiff, diventato un tappeto di fiori, bigliettini, sciarpe e fotografie del fratello.

La sorella di Emiliano Sala all’esterno dello stadio di Cardiff

Il mondo del calcio non è rimasto a guardare, anzi. Gli appelli virali per la ripresa delle ricerche si sono moltiplicati. Da Gonzalo Higuain a Lionel Messi e Diego Maradona. Ma c’è di più. Secondo il Times Sport, il centrocampista del Chelsea, N’golo Kanté, si sarebbe offerto di pagare le ricerche dell’aereo scomparso di Sala. Il campione del mondo francese e l’ex attaccante argentino sono stati compagni di squadra nel 2015 al Caen. Poi il primo volò in Inghilterra nei Leicester dei miracoli, il secondo restò Oltralpe trasferendosi al Nantes. Entrambi sono stati allenati da Claudio Ranieri che non ha dimenticato il suo ex giocatore:

E’ un calciatore fantastico che ha sempre dato il massimo quando abbiamo lavorato insieme in Francia. Prego per Emiliano e la sua famiglia

<

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La esperanza nunca muere. #NoDejenDeBuscar #EmilianoSala

Un post condiviso da Diego Maradona Oficial (@maradona) in data:

 

/blockquote>

L’appello su instagram di Lionel Messi per Emiliano Sala