Tag

rete 500

Browsing

La storia di Alain Schiratti è una di quelle che ridona speranza e coraggio a chi, come lui e sua moglie, si trovano ad affrontare delle sfide molto difficili. Nella sua brillante carriera è riuscito a totalizzare un gran numero di reti e nessuno si aspettava che, circa un anno fa, lasciasse il calcio per motivi personali.

La scelta che ha spinto il calciatore a rinunciare alla sua passione è stata dettata dall’amore per la moglie Cristina, gravemente malata e in attesa di un trapianto di rene. Alain Schiratti ha deciso con coraggio di rinunciare ai suoi sogni per donare lui stesso l’organo necessario e ridare una vita normale alla moglie.

L’attaccante sapeva fin dall’inizio che la donna che aveva deciso di sposare soffriva di problemi ai reni, ma non gli importava. Anzi, erano dedicati a lei i suoi successi calcistici ed era sempre pronto a starle vicino durante i ripetuti interventi. Quando venne a conoscenza della gravità della situazione, Schiratti non esitò un attimo e decise in un secondo di cambiare la sua vita per salvare quella della moglie.ù

Pensava davvero che non avrebbe più giocato e segnato un gol in una partita ufficiale, ma il destino aveva in serbo per lui qualcosa di diverso. Ed eccolo oggi col sorriso sulle labbra per aver conquistato un traguardo che non si aspettava più di raggiungere: il suo gol numero 500! Non sono molti i giocatori che possono contare così tante reti e, nel caso dell’attaccante friulano, il risultato è ancora più emozionante.

Schiratti ha ricominciato a giocare solo da poco tempo, dopo essere stato lontano dal calcio per oltre un anno. La sua pausa forzata non dipendeva soltanto dalla donazione del rene, ma anche e soprattutto dai problemi seri alla cartilagine del ginocchio.
Nonostante il dolore, ha deciso di tornare in campo e “provare a ricominciare”. Un ritorno che domenica scorsa lo ha visto esultare per un gol storico che ha inflitto alla squadra avversaria, il Velox Paluari, proprio negli ultimi minuti di gara.

È riuscito a dare gioia sia alla squadra, U.S. Amaro (2^ categoria del Campionato Carnico), ma anche all’amatissima moglie che lo ha seguito per tutto il tempo della partita. Sul momento il calciatore definito “uomo gol” non ha nemmeno esultato più di tanto, perché la partita non si è conclusa con una vittoria della sua squadra, ma con un pareggio. Però, l’amarezza di un rigore sbagliato sul filo del rasoio non ha offuscato la gioia di festeggiare il suo gol numero 500.

La storia, a tratti calcistica e a tratti privata, di Alain Schiratti sembra non sia ancora giunta al termine. Dai risultati raggiunti, nonostante l’età non propriamente giovane del calciatore che gioca da circa 25 anni, ci si aspettano da lui ancora delle importanti reti, per raggiungere l’obiettivo di aiutare la sua squadra a salire in prima categoria e superare quella soglia di 500 reti che sognava da tempo.