Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
New England Patriots Archives - Mondiali.it
Tag

New England Patriots

Browsing

Domenica 3 febbraio, lo sport a stelle e strisce e anche molti fan di tutto il globo si fermeranno per assistere alla 53esima edizione del Super Bowl, la finale del campionato della Nfl, la National Football League americana. Al Mercedes-Benz Stadium di Atlanta, in Georgia, i New England Patriots, ancora una volta in finale, se la vedranno contro i Los Angeles Rams per decretare il campione della stagione 2018.

I Patriots si sono qualificati per la terza volta consecutiva al Super Bowl, la quarta in cinque anni e la nona dell’era Belichick-Brady; diventano così la terza squadra a disputare tre finalissime consecutive, dopo i Buffalo Bills 1990–93 e i Miami Dolphins 1971–73. Per la francighia dei Rams, invece, sarà finale dopo ben diciassette anni dall’ultima apparizione nel Super Bowl XXXVI del 2001.

Risultati immagini per los angeles rams

Tra i tanti volti protagonisti c’è anche quello dell’allenatore Sean McVay, al suo primo Super Bowl in carriera essendo stato ingaggiato due anni fa dopo aver ricoperto solo incarichi da assistente in squadre che non erano mai arrivate alla finale. Una particolarità di McVay è che vive le partite in maniera estremamente intensa, fino a ignorare quello che gli sta succedendo attorno. Così, per evitare che durante le partite si scontri con gli arbitri a bordo campo incorrendo poi in sanzioni, un assistente dello staff dei Rams ha l’incarico di seguirlo e spostarlo di forza quando sta per avvicinarsi a un arbitro. Nel video esilarante di Espn si vede Ted Rath, ufficialmente il “get back coach” spiegare il suo peculiare ruolo. E McVay ovviamente non sembra nemmeno accorgersene.

Sean McVay con i suoi 33 anni (è nato il 24 gennaio 1986) è il più giovane coach nella Nfl e secondo Espn è anche il più giovane dal 1983 quando Art Lewis dei Cleveland divenne allenatore all’età di 27 anni.

 

Gli americani lo aspettano con ansia ogni anno, come una delle tradizioni più importanti che in ogni sua edizione emoziona, unisce e esalta lo sport come costume di un intero paese: è il Super Bowl, giunto all’edizione numero 52 della finalissima NFL.

Tra poche ore saranno in campo i New England Patriots contro Philadelphia Eagles, allo US Bank Stadium di Minneapolis (Texas, USA). Per i primi è ormai una consuetudine partecipare a questo evento di così grande portata e se quest’anno riusciranno a conquistarsi il titolo arriverebbero a raggiungere il record di un’altra squadra storica di questo sport, Pittsburgh Steelers che hanno vinto per ben sei volte.

Capitanati dal quarterback Tom Brady, ormai leggenda del football americano, sfideranno un’agguerrita Philadelphia Eagles, che sulla carta si dice sfavorita, ma che farà di tutto per dare del filo da torcere ai suoi avversari e conquistarsi la scena, in un palcoscenico di grande spessore.

Il Super Bowl, infatti, non è solo una partita ma è anche tradizione, spettacolo e passione. Dopo la trepidante attesa, il fischio d’inizio segna un momento epico che tiene insieme appassionati americani e non solo, in un mix di sport, cibo e tanto spettacolo. Un esempio? A metà partita sarà il cantante Justin Timberlake ad intrattenere il pubblico durante la pausa.

Le cifre che ruotano attorno a questa incredibile manifestazione sportiva, che ogni anno suscita sempre la stessa partecipazione di massa, sono altissime. E sono gli spot i primi ad usufruire della popolarità della finalissima, protagonisti di un giro milionario di soldi che si aggiunge alle vivande vendute al pubblico. Hot dog e bibite in gran quantità, che sono parte integrante dello show!

Tutto questo farà da cornice al grande match che comincerà a breve e che ha già venduto circa 73.000 biglietti con cifre che vanno dai 950 a 5000 dollari. E nemmeno il freddo gelido ferma gli appassionati che, nonostante la neve e le temperature ben al di sotto dello zero, non vogliono perdersi nulla di questo spettacolo.

New England Patriots contro Philadelphia Eagles, Tom Broady contro Nick Foles…chi vincerà?

Il Super Bowl 2018 potrebbe anche non essere così scontato come molti pensano e regalare delle sorprese che possono solo accrescere la voglia di seguirlo e di tifare incondizionatamente per lo sport, senza per forza seguire l’una o l’altra squadra.