Tag

izco

Browsing

Obbligata a vincere per andare in testa al Gruppo G di qualificazione ai Mondiali di ‘Russia2018’ ed evitare un secondo posto che costringe al play-off, l’Italia esce invece per 3-0 dalla Spagna al ‘Santiago Bernabeu’ di Madrid.

Una doppietta di Isco nel primo tempo e la ‘pietra tombale’ sul match di Morata nella ripresa condannano gli azzurri ad un ko pesante che comunque non pregiudica l’accesso alla rassegna iridata russa. Prossimo impegno per De Rossi e compagni, la gara di Reggio Emilia di martedì prossimo contro Israele (Bonucci, ammonito, non ci sarà per squalifica).

Ventura, per tentare l’impresa in uno dei templi del calcio, schiera il 4-2-4, squadra a trazione anteriore con Candreva, Immobile, Belotti ed Insigne chiamati a mettere paura alle ‘Furie Rosse’. Le quali, però, non si fanno granché spaventare, rimediando subito dal limite due punizioni identiche. All’8′ Sergio Ramos, dopo un fallo di De Rossi, calcia alto sopra la traversa ma al 12′ Isco, in seguito ad un placcaggio di Bonucci su Asensio, gonfia la rete trovando Buffon attardato.

Gli azzurri sentono il colpo ma provano a reagire, sfiorando il pari al 22′: cross dalla destra di Darmian, stacco imperiale di Belotti e De Gea si salva d’istinto. Anche i padroni di casa, però, vanno vicino al raddoppio con Piqué, che incorna l’invito di Koke senza trovare il bersaglio. Bersaglio che invece centra ancora Isco al 40′, esibendo un sinistro chirurgico dal limite che beffa in diagonale Buffon, stavolta incolpevole.

Azzurri più lucidi ed incisivi in avvio di ripresa. Al 3′ Insigne impegna con un gran destro De Gea, la palla capita sui piedi di Candreva che svirgola il tap-in. All’8 è ancora Belotti a svettare di testa ma, sotto porta, mette alto. Pericoloso Asensio dalla distanza al 10′, provvidenziale in uscita Buffon su Carvajal. Ventura getta nella mischia Bernardeschi ed Eder, Lopetegui si affida a Morata e l’ex juventino non tradisce, siglando in contropiede il 3-0 su passaggio illuminante di Sergio Ramos. Nel finale c’è spazio anche per Villa ed il risultato resta fissato sul 3-0 per gli iberici, anche se nel recupero Gabbiadini sfiora il gol della bandiera.

L’Italia perde così la sua imbattibilità dopo nove gare e quattro successi di fila: adesso c’è da solo da battere Israele per tenere a debita distanza, in classifica, l’Albania.