Tag

futuro

Browsing

Valentino Rossi, intervistato dal magazine tedesco “Speedweek”, sa che il momento in cui dovrà appenderà il casco al chiodo non è così lontano ma spera che arrivi il più tardi possibile.

“Ho paura di smettere, è una cosa che mi spaventa. Un giorno sarà difficile trovare qualcos’altro perchè la MotoGp è tutta la mia vita. Dirigere la mia Academy sarà bello ma non è la stessa cosa”.

Il Dottore ha chiuso un 2017 avaro di soddisfazioni, con una sola vittoria e il quinto posto finale nel Mondiale piloti, scavalcato all’ultima gara anche da Pedrosa:

“Ci sono state gare difficili come Jerez, Barcellona, Spielberg o Motegi. Non siamo riusciti a risolvere certi problemi, su tutti quello dell’usura della gomma posteriore. Paradossalmente, cercando di risolvere i problemi del 2016, ne abbiamo creato di nuovi”.

Ma per la prossima stagione “il primo obiettivo resta sempre il titolo, il secondo vincere le gare e il terzo arrivare al traguardo“, aggiunge il pilota pesarese che nel giorno delle gare non si perde le prove dei suoi ragazzi delle classi Moto2 e Moto3 prima di salire in sella.

“In futuro sarà interessante provare a mettere su un team in MotoGp ma è un mondo completamente diverso, ci sarà bisogno anche di un costruttore. Per adesso ci limitiamo alle altre due classi, ad aiutare i giovani”.

 

Futuro incerto, almeno dal punto di vista professionale, per Lewis Hamilton: è lo stesso 32enne pilota di F1, campione del mondo una volta con la McLaren e 2 con la Mercedes, a lasciare aperta ogni possibilità per la sua carriera, compresa quindi anche quella di un ritiro a fine anno.
Le sue dichiarazioni ad “Auto”, rivista ufficiale della Fia, prospettano uno scenario che potrebbe sorprendere non meno di quanto fece lo scorso anno l’addio del compagno di squadra Nico Rosberg, fresco campione del mondo.

“Il destino è nelle mie mani – rivendica il pilota britannico – Potrei decidere di ritirarmi alla fine di quest’anno: significherebbe questo che la mia carriera sarebbe meno importante che se decidessi di lasciare fra cinque anni? E chi può dirlo? Ad ogni modo, non mi va di parlare di questo adesso, perché non so che cosa mi aspetta, né quel che farò”.

Hamilton definisce poi il Mondiale in corso più avvincente, perché quest’anno c’è un rivale al di fuori della scuderia, la Ferrari di Sebastian Vettel.