Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
Europei 2017 in vasca corta Archives - Mondiali.it
Tag

Europei 2017 in vasca corta

Browsing

Arrivano ancora soddisfazioni dai nostri azzurri che stanno disputando gli Europei in vasca corta. Solo nella giornata di ieri altre cinque medaglie hanno arricchito il medagliere azzurro di questa competizione che si sta svolgendo in Danimarca, a Copenaghen.

Tre argenti e due ori per un’Italia che sta primeggiando praticamente in ogni specialità in gara.

Medaglia d’argento per Ilaria Bianchi, che arriva prima nei 200 farfalla in 2’04″22. La giovane di Bologna è talmente emozionata subito dopo il podio che stenta a credere nel suo successo:

Mammamia non mi sembra vero! Io che sono centista e vado sul podio europeo addirittura con il record italiano. Quasi non ci credo. Ho lavorato bene in gara e col passare dei metri sentivo che avevo ancora tante energie e mi dicevo vai Ilaria, vai

Un altro argento è stato conquistato da Simone Sabbioni, che si posiziona secondo in 49″68 nei 100 dorso, superando anche il record italiano. Un gran bel modo di rifarsi della sfortuna avuta il giorno prima nella staffetta a causa di quel problema tecnico che ha poi pregiudicato l’intera gara. Ecco cosa dice in proposito:

Non ero arrabbiato per quanto accaduto in staffetta; solo dispiaciuto e avevo tanta voglia di riscattarmi e divertirmi. Anche prima della partenza, nella camera di chiamata, ogni tanto ridevo da solo perchè ero contento. Stavo bene, ero sereno come poche altre volte mi era capitato prima di una gara così importante

L’ultimo argento arriva da parte di Gregorio Paltrinieri, che arriva in 14’22″93 nei 1500 stile libero. Una nota di delusione si legge nelle sue parole per non essere riuscito a dare di più:

Ho dato quello che ho al momento. Ho cercato di mantenere la nuotata il più possibile fluida ma dopo 500 metri ho cominciato a faticare. Mi dispiace perdere un 1500, ma può succedere in una fase di transizione

Per completare la cinquina azzurra mancano le due medaglie di bronzo conquistate da Margherita Panziera nei 200 dorso col record italiano di 2’02″43 e Luca Dotto nei 50 stile libero in 20″78.

Ancora Italia protagonista

Si continua a gareggiare agli Europei di Copenaghen nelle diverse specialità e ci sono ancora tanti azzurri in corsa per il podio.

Ecco i risultati della quarta giornata:

50 farfalla M
RI Matteo Rivolta 22″83, Netanya 5/12/15
7. Matteo Rivolta 22″93 qualificato alle semifinali
13. Piero Codia 23″06 qualificato alle semifinali
37. Andrea Vergani 23″72 eliminato

50 dorso F
RI Elena Gemo 26″77, Rijeka 13/12/08
6. Silvia Scalia 26″91 qualificata alle semifinali
15. Elena Di Liddo 27″24 qualificata alle semifinali
18. Tania Quaglieri 27″29 eliminata

100 stile libero M
RI Marco Orsi 46″04, Riccione 19/04/15
1. Luca Dotto 46″81 qualificato alle semifinali
3. Lorenzo Zazzeri 47″00 qualificato alle semifinali
6. Marco Orsi 47″13 eliminato
10. Alessandro Miressi 47″35  eliminato

200 stile libero F
RI Federica Pellegrini 1’51″17, Istanbul 13/12/09
nessuna italiana iscritta

100 farfalla F
RI Ilaria Bianchi 56″13, Istanbul 16/12/12
8. Ilaria Bianchi 57″25 qualificata alle semifinali
10. Elena Di Liddo 57″96 qualificata alle semifinali

100 misti M
RI Marco Orsi 52″12, Riccione 1/12/17
2. Marco Orsi 52″13 qualificato alle semifinali
5. Simone Geni 52″74 pp (prec. pp 52″93, Massarosa 18/11/16) qualificato alle semifinali
27. Thomas Ceccon 55″02 eliminato

200 misti F
RI Francesca Segat 2’06″21, Istanbul 10/12/09
migliore prestazione in tessuto Francesca Segat 2’08″38, Doha 18/10/10
2. Ilaria Cusinato 2’09″91 qualificata alla finale

4×50 stile libero mista
RI 1’29″22, Doha 6/12/14 (Dotto, Orsi, Di Pietro, Ferraioli)
5. Italia 1’31″50 qualificata alla finale
Lorenzo Zazzeri in 21″42, Andrea Vergani in 21″82, Federica Pellegrini 24″39 ed Erika Ferraioli 23″87

Un successo che riempie di orgoglio tutta l’Italia quello dei nostri rappresentanti agli Europei 2017 in vasca corta che si stanno svolgendo in Danimarca. I protagonisti di ben due medaglie sono Matteo Rivolta e Piero Codia, che si classificano sui primi due gradini più alti del podio.

Primo e secondo posto per gli azzurri, che dominano la competizione europea e aggiungono altre medaglie all’oro conquistato da Scozzoli e al bronzo di Simona Quadarella negli 800 metri.

Matteo Rivolta è oro nei 100 delfino con un tempo di 49.93 distante solo 3 centesimi dal compagno Piero Codia che si aggiudica l’argento. Al terzo posto li accompagna sul podio il tedesco Marius Kush.

Nonostante la vittoria, nelle parole del primo classificato Rivolta si legge un po’ di rammarico per una prestazione che lui stesso non ritiene pienamente soddisfacente:

Sono molto contento per la medaglia, il primo oro della carriera. Invece non sono del tutto soddisfatto della prestazione perché mi aspettavo qualcosa di meno. Ma va bene così: prestazione discreta, risultato ottimo

Il secondo posto Codia, invece, non nasconde la gioia di aver conquistato la medaglia, un obiettivo tanto atteso e anche tanto sudato:

Sono felicissimo. Volevo la medaglia di qualsiasi colore. Sapevo di avere anche le possibilità di vincere; eravamo tutti raccolti in pochi decimi. In corsia esterna ho disputato una buona gara, lontano dall’attenzione, con un passaggio veloce. E’ la prima doppietta nel delfino per l’Italia e ne siamo orgogliosi

E alla grande doppietta tutta azzurra si aggiunge anche il successo di Quadarella, che conquista la medaglia di bronzo negli 800 col primato personale di 8’16″53. Alla vigilia del suo diciannovesimo compleanno si regala questo grande trionfo ed esulta con orgoglio:

Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio. Inizialmente ho provato a stare in scia a chi stava davanti. Ai 400 metri mi sono resa conto di essere troppo in ritardo e ho pensato a conservare la posizione. Ho ancora i 400 prima di chiudere una stagione molto emozionante e piena di soddisfazioni

Gli altri azzurri in gara

Tanta sfortuna per Simone Sabbioni nella staffetta 4×50 metri, che a causa di un guasto tecnico ritarda notevolmente portando la sua squadra solo all’ottavo posto. L’Italia chiede ricorso ma non viene accolto. Si consola, però, nei 100m dorso dove si qualifica in finale.

Federico Turrini si piazza al settimo posto nei 400 misti e ottavo per Fabio Lombini nei 200 metri stile libero.

Federica Pellegrini centra la finale nei 100 metri stile libero, ma sa che la prossima gara non sarà affatto facile:

Sono contenta anche perché era abbastanza difficile centrare la finale. Il primo passaggio è stato fatto. Domani cercherò di divertirmi. I 100 mi hanno sempre divertito. In corta sono più difficili da gestire, perché dal primo metro all’ultimo sai che la gara è un all-in su tutto. In finale ci sono le più forti. Per la medaglia servirebbe un miracolo