Tag

calcetto

Browsing

Siamo alla conclusione di maggio, in giro per Europa i campionati di calcio sono pressoché terminati, i titoli sono stati assegnati, rimane qua e là qualche lotta e spareggio per non retrocedere più un paio di coppe ancora da giocare, tra cui Europa League e Champions League.
Alcuni calciatori sono già in vacanza, altri stanno seguendo i trattamenti personalizzati per ristabilirsi dagli infortuni ed essere al top per la prossima stagione, altri stanno recuperando le energie in vista della Confederations Cup.

Ma c’è chi al calcio proprio non sa rinunciare: è Tyrone Mings, difensore centrale di 24 anni del Bournemouth, club inglese che quest’anno si è piazzato sorprendentemente al nono posto in Premier League. Va detto che la stagione di Mings è andata a folate, dopo aver passato due anni di calvario: solo sette presenze quest’anno, dopo aver saltato i primi mesi di stagione per recuperare dalla rottura dei legamenti del ginocchio rimediata il giorno del suo esordio in Premier League, nel settembre del 2015 contro il Leicester. Per lui solo 12 minuti e poi una stagione completamente andata.


Il numero 26 è stato molto spesso in panchina o in tribuna, ma a inizio 2017, l’allenatore Eddie Howe l’ha fatto giocare titolare con delle buone prestazioni. Poi il match contro il Manchester United e soprattutto la scazzottata da saloon contro Zlatan Ibrahimovic gli sono costate cinque giornate di squalifica e il ritorno in panca:

Forse anche per le poche partite ufficiali disputate, Tyrone Mings, annoiato, ha espresso su Twitter nel pomeriggio del 23 maggio, il desiderio di tirare due calci al pallone. Detto fatto subito dopo è arrivata la proposta di Alex Deutsch, tifoso dei Cherries, che lo invitata a giocare una partitella 7 contro 7 in un campetto della città con lui e i suoi amici. Tyrone, dopo aver chiesto informazioni sul campo, non c’ha pensato su due volte e ha semplicemente risposto con un «Figo, ci vediamo lì».

Tra l’incredulità, la speranza e l’euforia, i ragazzi hanno visto arrivare il difensore dall’alto del suo metro e 95 centimetri. Non sappiamo il risultato finale del match, ma sappiamo solo che Tyrone non è stato l’unico calciatore professionista a partecipare: assieme a lui c’era, infatti, anche Omar Sowunmi, 21enne dello Yeovil Town, squadra di quarta serie. A fine partita, Mings ha ringraziato ancora una volta su Twitter e c’è una bella foto di gruppo a immortalare e ricordare l’evento:

 

Complimenti a Tyrone: dopo due stagioni passate tra infermeria e giudice sportivo, giocare a calcio è la miglior vitamina per riprendersi e continuare a lavorare e sorridere!

Giovanni Sgobba