Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
budapest Archives - Pagina 2 di 2 - Mondiali.it
Tag

budapest

Browsing

L’attesa è finita. Venerdì 14 luglio a Budapest prende il via la XVII edizione dei campionati del mondo di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, nuoto in acque libere, tuffi e tuffi dalle grandi altezze.

Nella città famosa per le sue piscine e per le acque termali, il mondiale 2017 si sviluppa in tre impianti nel raggio di pochi chilometri, collegati tra loro da una flotta di shuttlebus, cui si aggiungono il lago Balaton che riceve il nuoto in acque libere e Batthyany Square che si affaccia sul Danubio per i tuffi dalle grandi altezze.

La location destinata a nuoto e tuffi è il Cubo, il nuovo e modernissimo impianto del Danube Arena con 5000 posti a sedere fissi e 8000 aggiuntivi. Il sincronizzato ha un’isola tutta sua creata appositamente all’interno di Varosliget Park, il parco pubblico di 100 ettari che si trova al centro della città e nei mesi invernali ospita la più grande pista di pattinaggio su ghiaccio d’Europa.

I tornei di pallanuoto maschile e femminile si disputano alla Alfred Hajos, la storica piscina dell’Isola Margherita, costruita nel 1930 e che dal 1975 porta il nome del nuotatore e architetto ungherese che la progettò. I campionati mondiali si concludono il 30 luglio.

Si comincia con il sincro e i tuffi (entrambi in calendario dal 14 al 22 luglio) che aprono il programma alle ore 11.

Azzurri in gara nella 1^ giornata del sincro

Solo tecnico / preliminari alle 11
con Linda Cerruti (riserva Manila Flamini)
(musica “E lucevan le stelle” dalla Tosca di Giacomo Puccini – coreografia Gana Maximova)
Duo tecnico / preliminari alle 16
con Linda Cerruti e Costanza Ferro (riserva Francesca Deidda)
(musica “L’estate” di Antonio Vivaldi – coreografia Gana Maximova)

Azzurri in gara nella 1^ giornata dei tuffi

Trampolino 1m mas. / preliminari alle 11
con Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci
Trampolino 1m fem. / preliminari alle 16
con Elena Bertocchi e Chiara Pellacani

La delegazione italiana che parteciperà alla 17esima edizione dei Mondiali di Nuoto in programma a Budapest e al lago Balaton dal 14 al 30 luglio, sarà composta da 89 atleti. La più giovane atleta è Chiara Pellacani, tuffatrice romana che compirà 15 anni il 12 settembre e che ha già preso parte ai campionati europei di specialità di Kiev, nel giugno scorso, piazzandosi al quarto posto dalla piattaforma, al quinto nel team event con Vladimir Barbu e al decimo dal trampolino 1m.

L’atleta più maturo è il capitano della nazionale di nuoto, il bicampione mondiale dei 100 stile libero Filippo Magnini, 35enne pesarese all’ottavo campionato iridato di una carriera che conta 50 medaglie internazionali tra olimpiadi, mondiali ed europei. I primi atleti ad esordire saranno la sincronette Linda Cerruti nella routine tecnica del solo e i tuffatori Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci dal trampolino 1m.

NUOTO SINCRONIZZATO (14-22 luglio al Varosliget Park)

Beatrice Callegari (Marina Militare / Montebelluna Nuoto) tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Domiziana Cavanna (Fiamme Oro / RN Savona) tecnico squadra, libero combinato
Linda Cerruti (Marina Militare / RN Savona) tecnico solo, libero solo, tecnico duo, libero duo, tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Francesca Deidda (Fiamme Oro / Promogest) tecnico duo, libero duo, tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Costanza Di Camillo (Marina Militare / RN Savona) libero squadra, libero combinato
Costanza Ferro (Marina Militare / RN Savona) tecnico duo, libero duo, tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Manila Flamini (Fiamme Oro / Unicusano Aurelia Nuoto) tecnico solo, libero solo, tecnico squadra, libero combinato, tecnico duo misto
Gemma Galli (Marina Militare / Busto Nuoto) tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Giorgio Minisini (Fiamme Oro / Unicusano Aurelia Nuoto) tecnico duo misto, libero duo misto
Viola Musso (RN Savona) tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Mariangela Perrupato (Fiamme Oro / Unicusano Aurelia Nuoto) tecnico squadra, libero duo misto
Alessia Pezone (Fiamme Oro / Unicusano Aurelia Nuoto) tecnico squadra, libero squadra, libero combinato
Enrica Piccoli (Montebelluna Nuoto) libero squadra, libero combinato
Federica Sala (RN Savona) libero squadra, libero combinato

TUFFI (14-22 luglio al Danube Arena; grandi altezze 28-30 luglio a Batthyany Square)

Noemi Batki (Esercito / Triestina Nuoto) piattaforma, sincro piattaforma, mixed sincro piattaforma, team event 3m-10m
Elena Bertocchi (Esercito / CC Milano) trampolino 1m, trampolino 3m, mixed sincro trampolino 3m
Chiara Pellacani (MR Sport Fratelli Marconi) trampolino 1m, sincro piattaforma
Gabriele Auber (Marina Militare / Trieste Tuffi Edera) sincro trampolino 3m
Vladimir Barbu (Carabinieri / Bolzano Nuoto) piattaforma, sincro piattaforma
Adriano Ruslan Cristofori (Esercito / Carlo Dibiasi) trampolino 3m
Lorenzo Marsaglia (Marina Militare / CC Aniene) sincro trampolino 3m
Mattia Placidi (Fiamme Rosse / Carlo Dibiasi) piattaforma, sincro piattaforma
Tommaso Rinaldi (Marina Militare / MR Sport Fratelli Marconi) trampolino 1m
Giovanni Tocci (Esercito / Cosenza Nuoto) trampolino 1m, trampolino 3m, team event 3m-10m
Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma / Bolzano Nuoto) mixed sincro trampolino 3m, mixed sincro piattaforma
Alessandro De Rose (Trieste Tuffi Edera) 27m

NUOTO IN ACQUE LIBERE (15-21 luglio al Lago Balaton)

Arianna Bridi (Esercito / RN Trento) 10 km e 25 km
Rachele Bruni (Esercito / Aurelia Nuoto) 10 km
Martina Caramignoli (Fiamme Oro Roma / Aurelia Nuoto) 5 km e mixed 5 km
Giulia Gabbrielleschi (Nuotatori Pistoiesi) 5 km e mixed 5 km
Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli / Uisp Bologna) 25 km
Matteo Furlan (Marina Militare / Team Veneto) 25 km
Andrea Manzi (Fiamme Oro Napoli / CC Napoli) 5 km
Mario Sanzullo (Fiamme Oro Napoli / CC Napoli) 5 km
Simone Ruffini (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene) 10 km e 25 km e mixed 5 km
Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene) 10 km e mixed 5 km

SETTEROSA (16-28 luglio alla Alfred Hajos)

Portieri: Giulia Gorlero (NC Milano), Federica Lavi (Rapallo)
Difensori: Chiara Tabani (CN Sabadell), Federica Radicchi (Messina), Sara Dario (Plebiscito Padova), Aleksandra Cotti (Rapallo)
Attaccanti: Arianna Garibotti (L’Ekipe Orizzonte), Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Domitilla Picozzi (SIS Roma), Roberta Bianconi (Olympiakos), Giulia Emmolo (Olympiakos)
Centroboa: Valeria Mariagrazia Palmieri (L’Ekipe Orizzonte), Rosaria Aiello (Waterpolo Messina)

SETTEBELLO (17-29 luglio alla Alfred Hajos)


Portieri: Marco Del Lungo (AN Brescia) e Goran Volarevic (Pro Recco)
Difensori: Zeno Bertoli (AN Brescia), Niccolò Gitto (Sport Management), Nicholas Presciutti (AN Brescia), Alessandro Velotto (CC Napoli)
Attaccanti: Francesco Di Fulvio (Pro Recco), Pietro Figlioli (Pro Recco), Alessandro Nora (AN Brescia), Valentino Gallo (Sport Management), Vincenzo Renzuto Iodice (CN Posillipo)
Centroboa: Michael Alexandre Bodegas (Pro Recco), Matteo Aicardi (Pro Recco)

NUOTO (23-30 luglio alla Danube Arena)

Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can. Vittorino da Feltre) 100 e 200 farfalla
Piero Codia (Esercito / CC Aniene) 50 e 100 farfalla
Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia) 200, 400, 800 e 1500 sl
Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto) 50 e 100 sl
Filippo Magnini (CC Aniene)
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 50 e 100 rana
Filippo Megli (FlorentiaNuotoClub) 200 sl
Matteo Milli (Team Lombardia) 50 e 100 dorso
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) 800 e 1500
Luca Pizzini (Carabinieri / Fondazione Bentegodi) 200 rana
Matteo Restivo (FlorentiaNuotoClub) 200 dorso
Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto) 50 e 100 rana
Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno) 200 e 400 misti
Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto) 100 sl
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 100 e 200 farfalla
Giorgia Biondani (Esercito / Leosport)
Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 50 e 100 rana
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) 50 e 100 rana
Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) 50 e 100 sl, 50 e 100 farfalla
Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene)
Annachiara Mascolo (Hydros Sport)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto) 200 e 400 sl
Margherita Panziera (CC Aniene) 100 e 200 dorso
Federica Pellegrini (CC Aniene) 100 e 200 sl
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) 200 farfalla e 400 misti
Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene) 400, 800 e 1500 sl

Davide Lanzafame, il “Lanciafiamme” italiano, ora fa faville nella terra di Puskas. L’esterno offensivo torinese, che ha da poco compiuto 30 anni, ha trovato la sua dimensione in Ungheria nel Budapest Honvéd Fc in quella che è stata la storica squadra del campione Ferenc Puskas nella quale ha segnato una miriade di gol, prima di accasarsi al Real Madrid.

Lanzafame, dopo anni in cui ha girato parecchie squadre italiane, ha trovato la sua serenità nella squadra della capitale ungherese allenata da un altro italiano doc, il mister Marco Rossi.
Con il sogno di poter vincere il campionato OTP Bank Liga, Davide Lanzafame sta contribuendo, a suon di gol, a raggiungere questo obiettivo che manca da oltre 20 anni.

dALLe giovanili DELLA juveNTUS Al Bari di Conte

Cresciuto nelle giovanili della sua squadra del cuore, la Juventus, il veloce esterno offensivo ha giocato in Primavera insieme a talenti come Claudio Marchisio e Sebastian Giovinco con cui ha vinto un campionato, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana e, con sette reti, la classifica marcatori del Torneo di Viareggio 2007.

Dopo l’esordio in prima squadra con la Juventus in Serie B, la stagione successiva è quella della consacrazione. Infatti, trasferitosi in prestito al Bari guidato dall’ex juventino Antonio Conte, il veloce attaccante si mette in mostra con prestazioni sontuose, arricchite da dieci reti. Salvezza in netto anticipo per i galletti, convocazione nell’Italia Under 21 e l’appellativo di “Lanzafame – Lanciafiamme” oltre al “Cristiano Ronaldo italiano”.

La stagione successiva viene ceduto in comproprietà al Palermo, in serie A, nell’operazione che porta l’attaccante brasiliano Amauri a Torino. Il giovane Lanzafame, però, non ha quella continuità che si aspettava e pertanto, durante il mercato invernale, ritorna a Bari dove colleziona 18 presenze con due gol, che contribuiscono alla vittoria del campionato e la conseguente promozione.

 

LA PRIMA DOPPIETTA IN SERIE A, PROPRIO CONTRO LA JUVE

Il ritorno in A è quello da batticuore, “Lanciafiamme” disputa un bellissimo campionato con il Parma in cui segna la sua prima doppietta nella massima serie proprio contro la sua squadra in cui è cresciuto, la Juventus. La bellissima stagione disputata tra i ducali fa sì che l’allora allenatore bianconero, Gigi Delneri, lo richiami a Torino per poterlo schierare nel suo classico 4-4-2.

Il ritorno, però, non è dei migliori tant’è che da lì in poi inizia una fase calante che lo porterà a girovagare in varie squadre: Catania, Brescia, Grosseto, la prima esperienza estera all’Honvéd e soprattutto il coinvolgimento nel filone Bari-bis dello scandalo calcioscommesse.

 

L’approdo all’Honvéd in Ungheria

Giunto in terra magiara nel mercato di riparazione 2013, Lanzafame riesce a conquistare un’epica qualificazione all’Europa League, ma si fa notare anche per un bisticcio con un suo compagno di squadra per la battuta di un calcio di rigore, con tanto di successiva espulsione.

Nel 2014 rientra in Italia per due stagioni: una stagione a Perugia e poi a Novara, prima di riprendere l’aereo per Budapest.
All’Honvéd, attualmente, ha trovato una giusta dimensione calcistica anche se il talento ammirato nella Juve Primavera, a Bari e a Parma non si è più realmente rivisto. Scelte sbagliate e occasioni sprecate hanno preso il sopravvento. Quest’anno però “Lanciafiamme” si è imposto l’obiettivo di vincere il campionato e ci sta provando dando un grosso aiuto l a suon di gol: otto le reti segnate sinora.
I tifosi magiari che sperano nella vittoria dell’OTP Bank Liga che manca da troppo tempo: il sogno è che la squadra rossonera possa ritornare a splendere come ai tempi del grandissimo Ferenc Puskas.

L’ottima stagione calcistica ha riacceso anche l’attenzione mediatica nei suoi confronti: i comici Pio&Amedeo, protagonisti della trasmissione Emigratis, in giro per Budapest, hanno sfruttato con il loro consueto modo “poco cortese” la disponibilità di Lanzafame, scroccando cibo, soldi e tanto, tanto altro…qui potete vedere il video.

Dario Sette