Curiosita Sportive

Impresa storica per la Nigeria che si qualifica per le Olimpiadi invernali nel bob

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Un successo inaspettato e un grande orgoglio per tutta la nazione delle Nigeria nel bob: si va alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang 2018!

L’impresa storica è stata compiuta da tre donne nigeriane, Seun Adigun, Ngozi Onwumere e Akuoma Omeoga, che per la prima volta nella storia del loro paese portano la Nigeria direttamente ai Giochi Olimpici invernali del 2018.

Per accedere alla competizione bastava infatti riuscire a completare le cinque gare di qualificazione e ieri si è disputata l’ultima e decisiva prova che le ha ufficialmente qualificate.

 

Una soddisfazione che una delle tre atlete di bob, Seun Adigun, commenta così:

Questo è un traguardo storico per lo sport nigeriano. Niente mi rende più orgogliosa di sapere che ho avuto un piccolo ruolo nell’aumentare la possibilità che gli sport invernali possano avere luogo anche in Nigeria. Il nostro obiettivo adesso è che quello di diventare le migliori rappresentanti africane di sempre in un’Olimpiade invernale.

La squadra femminile, con a capo la campionessa di atletica Adigun, ha delle buone possibilità di far vedere quanto vale nel prossimo febbraio, fortemente sostenuta da un paese in festa che le accompagnerà in questa avventura con un grande tifo e una grande fiducia.

Un sogno che diventa realtà 

L’equipaggio della nazionale nigeriana ha trasformato un sogno in realtà: pochissime possibilità finanziarie, infatti, si frapponevano fra la partecipazione alle qualificazioni di bob e la squadra nigeriana. Solo attraverso una raccolta di fondi si è riusciti a racimolare i soldi per acquistare l’equipaggiamento e tutte le altre spese necessarie.

Adesso, però tutto sta per cambiare: niente più sacrifici e niente più donazioni. Le nigeriane hanno ottenuto un successo talmente importante che diversi sponsor hanno proposto di prendersi a cuore la squadra e tra tutte l’ha spuntata la Visa.

Come non fare confronti con la favola della squadra di bob giamaicana dei Giochi invernali del 1988? Allora fu soprannominata la mascotte della competizione, che con la sua simpatia e la sua semplicità riuscì a conquistare un posto nel cuore di tutte le nazioni. Ma l’avventura ebbe breve durata perché a causa di una grande sfortuna nella terza manche gli atleti caddero e non ebbero accesso alle fasi finali. Vi ricordate allora cosa accadde? Leggete questo pezzo sull’avventura giamaicana alle Olimpiadi per rivivere con loro quel sogno divenuto realtà.

Nel frattempo attendiamo il prossimo febbraio per rivedere la squadra nigeriana di bob in azione lottare per una medaglia per la prima volta nella sua storia. 

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con particolare attenzione per l'affascinante mondo dello sport. SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: CRISTINAF

Comments are closed.