Maglia Boca Juniors Anni Sessanta

 59.95

Maglia del Boca Juniors negli anni Sessanta.  In questo decennio la squadra argentina vinse per quattro volte il campionato nazionale. Il primo del decennio fu nel 1962: i fautori furono il goleador brasiliano Paulo Valentim, il portiere Antonio Roma, il difensore Silvio Marzolini e l’ala Antonio Ubaldo Rattín. La partita chiave fu quella contro il River nella penultima giornata, con il gol decisivo di Valentim e il grande rigore parato da Roma a Delem.

Maglia del Boca Juniors negli anni Sessanta.

In questo decennio la squadra argentina vinse per quattro volte il campionato nazionale. Nel 1962, dopo un digiuno di otto anni, i fautori furono il goleador brasiliano Paulo Valentim, il portiere Antonio Roma, il difensore Silvio Marzolini e l’ala Antonio Ubaldo Rattín: la partita chiave fu quella contro il River nella penultima giornata, con il gol decisivo di Valentim e il grande rigore parato da Roma a Delem.

L’anno dopo, nel 1963, nella prima Coppa Libertadores disputata nella sua storia, il Boca eliminò in successione Olimpia de Paraguay, Universidad de Chile e Peñarol, arrendendosi solo al Santos di Pelè nella finalissima. Altri due scudetti arrivarono nel 1964 e nel 1965, sempre facendosi beffe degli odiati cugini: nel primo il Boca vince matematicamente nel superclasico contro i millonarios, e nel secondo la distanza con il River fu di solo un punto nella classifica finale.

Addirittura, nel 1969 con Di Stefano come allenatore, vinse il titolo più bello, in casa degli ormai umiliati cugini del River Plate, nell’ultima giornata di campionato: decisiva fu la doppietta di Norberto Madurga, per il 2-2 finale e sufficiente per i xeneizes. 

Secondo la leggenda, il colore gialloblu della divisa si deve al fatto che i primi soci, non riuscendo a mettersi d’accordo sui colori delle maglie, decisero di adottare i colori della bandiere della prima nave che sarebbe passata per il porto di Buenos Aires. E la prima nave che passò fu svedese.