La Copa – 100 anni di fútbol

 12.00

Gli inglesi hanno inventato il football, con le sue regole e con quello stile inconfondibile, estremamente british. I sudamericani invece, lo hanno fatto diventare el fútbol. Un gioco unico, spensierato, dove la fantasia si mischia al temperamento, dove la giocata di classe si fonde alla garra, dove alcune imprese restano, per sempre.
La Copa è tutto questo. Cento anni di Storia. Un secolo di poesie, di opere d’arte disegnate sui campi di tutto il Sudamerica. Istantanee indelebili, impossibili da dimenticare. Come quel 25 febbraio del 1945, quando Rinaldo Martino

Esaurito

Gli inglesi hanno inventato il football, con le sue regole e con quello stile inconfondibile, estremamente british. I sudamericani invece, lo hanno fatto diventare el fútbol. Un gioco unico, spensierato, dove la fantasia si mischia al temperamento, dove la giocata di classe si fonde alla garra, dove alcune imprese restano, per sempre.

La Copa è tutto questo. Cento anni di Storia. Un secolo di poesie, di opere d’arte disegnate sui campi di tutto il Sudamerica. Istantanee indelebili, impossibili da dimenticare. Come quel 25 febbraio del 1945, quando Rinaldo Martino

“…nella gara contro l’Uruguay, segna il“Gol de América”: riceve palla a centrocampo da Angel Perucca e, grazie al suo incredibile tocco di palla, prevalentemente d’esterno, ed al suo dribbling eccezionale, si libera in sequenza di ParroVarelaVianaPardo e Tejeda; poi, da posizione impossibile, a qualche centimetro dalla linea di fondo, defilato sulla sinistra e praticamente senza angolo di tiro, si inventa un pallonetto sul secondo palo che sorprende Máspoli…”

Ecco, questo è il fútbol.

“E quando il buon calcio si manifesta, rendo grazie per il miracolo e non mi importa un fico secco di quale sia il club o il paese che me lo offre.” Eduardo Galeano