News

World League: il settebello in Russia per un posto nelle Superfinal

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Settebello vola a Mosca e da lì in direzione Ruza, circa 110 chilometri ad ovest della capitale. Nella cittadina della Russia centrale la Nazionale azzurra, guidata da Alessandro Campagna, domani fa il suo esordio stagionale affrontando la Russia nel secondo turno di World League.

Nel primo turno, il 15 novembre, la Russia ha battuto la Georgia a Tiblisi 14-13 (gli azzurri riposavano perché il loro girone è a tre squadre). Vincere subito in Russia significherebbe quindi mettere già una seria ipoteca sul primo posto del girone e sulla qualificazione alla Superfinal di giugno prossimo.

E’ la prima partita ufficiale del Settebello dopo il bronzo olimpico a Rio 2016 e quella che apre il nuovo quadriennio olimpico che condurrà a Tokyo 2020. Per l’occasione il commissario tecnico ha convocato le medaglie olimpiche Marco Del Lungo, Nicholas Presciutti, Valentino Gallo, Niccolò Gitto, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio e Pietro Figlioli; i giovani Vincenzo Renzuto Iodice, Tommaso Busilacchi, Edoardo Di Somma e Roberto Ravina e i debuttanti Francesco Massaro e Nicola Cuccovillo. Si gioca all’Aquatic Palace di Ruza martedì 6 dicembre alle 19.00 locali, le 17.00 ora italiana.

il ct campagna

“Le convocazioni sono state effettuate con l’obiettivo di vincere e di allargare la rosa alla luce dei primi collegiali stagionali effettuati a Brescia e al centro federale di Ostia. E’ stata irrobustita la squadra affiancando ai più giovani elementi di esperienza. Sarà una partita dura, soprattutto dal punto di vista fisico. La nazionale russa ha cambiato tecnico ed è giudata da Dmitry Apanasenko che allenava la selezione under 19. Mi aspetto quindi un roster con l’inserimento di giovani del 1997 che vorranno mettersi in mostra. Noi ricominciamo con l’allargamento della rosa e spinti da grande entusiasmo”

Redazione mondiali.it

Comments are closed.