Calcio

Vieira allenatore del Crystal Palace

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il valzer degli allenatori è esteso anche sulle panchine europee ed è di poco fa l’ufficialità della notizia di Vieira allenatore del Crystal Palace. L’ex fortissimo centrocampista di Milan, Juve e Inter, ha infatti firmato un accordo per un contratto triennale con il club inglese e quindi si appresta ad allenare in Premier League.

Il tecnico francese sembrava vicinissimo alla Sampdoria ma le la trattativa ha subito una frenata e il club di Ferrero ha ingaggiato D’Aversa. Pur avendo poca esperienza da allenatore, avendo allenato solo il Nizza e i New York City, ora ha la buona opportunità di allenare nella Premier, che al momento p sicuramente il miglior campionato.

Il club ha ufficializzato l’ingaggio di Vieira come nuovo allenatore e il tecnico si è detto molto felice per questo incarico; il suo obiettivo è, inoltre, quello di far crescere sia la prima squadra che il settore giovanile, nell’ottica di un progetto a medio-lungo termine.

Vieira allenatore del Crystal Palace – Caratteristiche Tecniche

Patrick Vieira ha dichiarato di avere ancora più entusiasmo per il ruolo di allenatore rispetto a quanto ne avesse quando giocava; questo fa ben sperare i suoi nuovi tifosi del Crystal Palace perché era un grande giocatore, pilastro di una Francia molto forte e agguerrita.

Dal punto di vista tattico, il suo modulo preferito è il 4-3-3 anche è pronto a variare in base alla rosa che ha a disposizione e può optare per il 3-4-3, il 4-2-3-1 o il 4-4-1-1. In genere, le sue costanti sono la difesa a quattro e la grande densità a centrocampo, con i suoi giocatori che attuano un pressing asfissiante orientato al veloce recupero del pallone.

La sua idea di calcio, quindi, è prevalentemente offensiva, con una prevalenza dell’aspetto atletico e organizzativo e una grande predisposizione al sacrificio, soprattutto per quanto riguarda i suoi mediani. Del resto, quando giocava, era un centrocampista che non si risparmiava e dava tutto sul campo. Inoltre, vista la sua esperienza con le giovanili del Manchester City, è molto probabile che il tecnico sia molto propenso a lanciare i giovani nella mischia.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.