News

Rossi: “Non siamo mai stati in lotta per il campionato”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Rammarico per aver gettato le ultime chance di non far terminare con largo anticipo il Mondiale, ma anche consapevolezza che non c’è stata mai vera lotta per il titolo. Questo il Rossi pensiero al termine del Motogp di Motegi.

“È stato un peccato – dice Vale -, ce ne torniamo a casa a mani vuote nonostante un buon week end in cui sono sempre stato veloce, una bella pole e buone sensazioni. Con Marquez forse sarebbe stata dura, ma come passo ero lì e me la giocavo. Dopo il via ci ho messo più di Marc a passare Lorenzo, lì ho accumulato il ritardo di un secondo che ho cercato poi di colmare, ma sono caduto. Non mi pareva di essere arrivato lungo quando sono arrivato alla staccata, ma la moto mi è partita senza preavviso”.

Poi una riflessione più di bilancio riguardo a tutto il mondiale:

“I rimpianti sono legati al fatto che sono sempre stato veloce i tutti i week end, ma ho pure fatto degli errori e c’è stata la pesante rottura del Mugello. La verità, comunque, è che non siamo mai stati davvero in lotta per questo campionato. Ora però c’è il secondo posto da conquistare contro Lorenzo e la battaglia continua”.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.