News

Sci: Paris sul podio nella prima gara veloce stagionale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Dominik Paris va subito a segno nella prima gara veloce della stagione, il superG di Val d’Isère. Il forestale della Val d’Ultimo è terzo e mette in carniere il podio numero 16 della sua carriera.

La sua condotta di gara, aggressiva e veloce, ha portato buoni frutti e Paris si è dovuto arrendere solo al binomio norvegese, che anche quest’anno è partito con l’acceleratore schiacciato: Kjetil Jansrud ottiene la vittoria numero 15 della sua carriera (la settima in superG) con il tempo di 1’21″66 e precede di 17 centesimi il capitano Aksel Lund Svindal, che toglie subito i dubbi sulla sua condizione dopo l’infortunio dello scorso anno a Kitzbuehel.
Svindal ottiene sulla Oreiller-Killy il podio numero 67 della carriera e si prepara ad una nuova stagione di successi.
Paris è terzo a 41 centesimi e precede Carlo Janka per soli 3 centesimi e lo sloveno Bostjan Kline per 4.
Bella gara anche per Peter Fill che termina all’ottavo posto con 76 centesimi di ritardo da Jansrud.

Sci, discesa libera maschile a Beaver Creek

Grave errore per Christof Innerhofer che esce dal tracciato quando la sua gara era già compromessa, e sbaglia anche Mattia Casse che chiude fuori dalla zona punti. Bene invece Emanuele Buzzi, che mette in cascina un punto utile per la classifica. 42/o si piazza Guglielmo Bosca, 56/o Werner Heel, 59/o Henri Battilani.
Fuori anche Matteo De Vettori.

Per domani è programmata la prima discesa stagionale, recupero di quella cancellata a Beaver Creek, come tutte le gare del week-end, e la sfida fra italiani e norvegesi sarà il leitmotiv della giornata.
Si parte alle 10.45

Ordine d’arrivo

1 JANSRUD Kjetil NOR 1:21.66
2 SVINDAL Aksel Lund NOR 1:21.83 +0.17
3 PARIS Dominik ITA 1:22.07 +0.41
4 JANKA Carlo SUI 1:22.10 +0.44
5 KLINE Bostjan SLO 1:22.11 +0.45
6 FEUZ Beat SUI 1:22.37 +0.71
7 GANONG Travis USA 1:22.41 +0.75
8 FILL Peter ITA 1:22.42 +0.76
9 SANDER Andreas GER 1:22.57 +0.91
10 FRANZ Max AUT 1:22.79 +

Redazione mondiali.it

Comments are closed.