Calcio

Partite 22 Luglio Olimpiadi 2021

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Gli appassionati di calcio lo seguono sempre e sicuramente anche le partite 22 Luglio Olimpiadi 2021 hanno suscitato un grande interesse. Purtroppo l’Italia non c’è, per via della prestazione deludente degli Europei Under21 del 2019, in cui una squadra piena zeppa di campioni non è riuscita a superare il primo turno.

Di Biagio aveva, infatti, a disposizione giocatori del calibro di Meret, Locatelli, Bastoni, Barella e Chiesa, che due anni dopo hanno conquistato la coppa di Euro 2020 con l’Italia. Oltre a loro, c’erano anche Cutrone, Kean, Dimarco, Orsolini, Pellegrini, Zaniolo e Tonali. Si capisce, quindi, che è stato un vero peccato, anche perché, nella prima partita, gli azzurrini hanno battuto la super favorita Spagna, che poi ha vinto il torneo.

Comunque è inutile piangere sul latte versato e, dopo esserci consolati con il trionfo dell’Italia a Euro 2020, passiamo alla descrizione dei gironi e vediamo cosa è successo nelle partite della prima giornata.

Partite 22 Luglio Olimpiadi 2021 – Gironi

Le squadre di calcio delle Olimpiadi 2021 sono 16 e sono raggruppate in 4 gironi da 4 squadre nel seguente modo:

  • Girone A: Giappone, Sudafrica, Messico, Francia;
  • Girone B: Nuova Zelanda, Corea del Sud, Honduras, Romania;
  • Girone C: Egitto, Spagna, Argentina, Australia;
  • Girone D: Brasile, Germania, Costa d’Avorio, Arabia Saudita.

Partite 22 Luglio Olimpiadi 2021 Girone A

Le partite del Girone A hanno regalato grandi emozioni e il tracollo inatteso della Francia, che ha subito una lezione di calcio per mano del Messico. La squadra di Ripoll, una delle favorite, ha infatti perso per 4 a 1, in una partita in cui i messicani hanno dominato e si sono dimostrati cinici nello sfruttare quasi tutte le occasioni avute.

Le reti dei vincitori sono arrivate grazie a Vega al 47′, Cordova al 55′, Antuna al 80′ e Aguirre al 91‘; la Francia ha, invece, accorciato le distanze grazie a un rigore netto che Gignac ha trasformato.

La sfida tra Giappone e Sudafrica ha visto la vittoria dei giapponesi, che hanno giocato meglio e hanno avuto la meglio per 1 a 0, in virtù della rete di Kubo al minuto 71.

Girone B

La Nuova Zelanda ha battuto la Corea del Sud, in una partita in cui gli asiatici hanno giocato meglio e hanno tirato più volte in porta. Il gol decisivo arriva al 70′ grazie a Wood, che trasforma l’unico tiro in porta e permette alla sua squadra di conquistare 3 punti importantissimi.

L’altra partita del Gruppo B ha visto la vittoria della favorita Romania, nei confronti dell’Honduras. I rumeni hanno conquistato i tre punti senza aver tirato mai in porta; sono passati in vantaggio, infatti, solo grazie a un autogol di Oliva allo scadere del primo tempo. Euro 2020 è stata caratterizzata da diverse autoreti e anche le Olimpiadi di calcio sono iniziate con una rete nella porta sbagliata.

Girone C

La Spagna non si smentisce mai sul piano del gioco e del dominio del campo per quasi tutta la durata delle partite. Alcuni dicono che le Furie Rosse si possano battere ma che sia impossibile giocare meglio di loro. La sfida contro l’Egitto vede il netto dominio degli iberici, che però non vanno oltre un pareggio a reti bianche. Molto probabilmente gli uomini di De la Fuente si riprenderanno e faranno una grande Olimpiade; anche perché il tecnico ha a disposizione gente come Simon, Pedri e Olmo, Torres e Oyarzabal, che erano anche nella Spagna di Euro 2020 e hanno ben figurato.

Un altro risultato clamoroso è stata la sconfitta dell’Argentina contro l’Australia, capace di sfruttare le poche occasioni nel migliore dei modi. I biancocelesti soccombono per via delle reti di Wales al 14′ e Tilio al minuto 80; sicuramente l’espulsione di Ortega ha condizionato la gara, lasciando gli argentini in 10 per un tempo intero.

Girone D

Nel Girone D, un grandissimo Brasile ha travolto senza appello la Germania, in una gara senza storia in cui i verdeoro hanno tirato in porta ben 12 volte. Il trascinatore è stato l’attaccante dell’Everton Richarlison, autore di una tripletta già nel primo tempo; in cui il Brasile ha avuto la possibilità di segnare il quarto gol ma Cunha ha sbagliato un rigore.

Nella ripresa la Germania ha accorciato le distanze con Amiri al 57′ e con Ache al 84′, nonostante l’espulsione di Arnold per doppia ammonizione. Il Brasile ha segnato ancora al quarto minuto di recupero, chiudendo la gara con Paulinho.

La Costa d’Avorio, invece, vince per 2-1 contro l’Arabia Saudita, al termine di una partita combattuta e molto equilibrata. Gli africani passano in vantaggio grazie a un autogol di Al Amri ma  Al Dawsari accorcia le distanze, fino al bel gol decisivo del milanista Kessie che chiude la contesa.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.