News

Mondiali di Chanbara, Italia partita alla volta di Tokyo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

E’ partita oggi la nazionale italiana di Chanbara alla volta di Tokyo per partecipare al 42° campionato mondiale. Dopo estenuanti e duri allenamenti sotto la guida esperta del direttore tecnico maestro Falco,  e all’occhio vigile del presidente della FESCI Giovanni Desiderio sono stati selezionati 29 atleti che rappresenteranno l’Italia per questa disciplina.

Negli ultimi giorni di ottobre presso il palazzetto dello sport di Filetta di San Cipriano (SA) si sono svolti gli ultimi allenamenti di rifinitura in vista della partenza per la competizione intercontinentale. Prima delle foto di rito tutta la dirigenza della federazione e tutti i delegati regionali e provinciali hanno augurato un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti convocati.

14940111_1272192356175064_4054395355844387387_o

Il Chanbara nasce da un’idea del suo fondatore il Maestro giapponese Tetsundo Tanabe e tre origine dalle arti schermistiche del medioevo giapponese, tanto che in alcuni paesi viene definito lo sport dei samurai.

In effetti, in Giappone, più che in altri paesi, a causa del tardivo utilizzo delle armi da fuoco, le arti della scherma vennero studiate, perfezionate ed utilizzate fino al 19° secolo e poi sono stati inseriti nei modelli educativi e culturali del paese del Sol Levante che li ha definiti con il nome di Arti Marziali o Budo e che hanno trovato terreno fertile in tutto il mondo.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.