News

Mondiali a 48 squadre, il sindacato calciatori dice si

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il sindacato internazionale dei calciatori, FifPro, dice sì all’idea della Fifa di allargare i Mondiali a 48 squadre partecipanti:

“Con la formula studiata rimane invariato il numero massimo di sette partite per chi va in finale – spiega Barnes all’ANSA – e così si dà modo a molti più calciatori di realizzare il sogno di giocare in un Mondiale”.

1402581216906

“Oltretutto, ne beneficerà lo sviluppo del calcio in certi paesi – continua -, che finora non hanno avuto la possibilità di disputare una Coppa del mondo, e pensate anche a quanto calciatori di piccoli paesi avranno la possibilità di mettersi in evidenza ad alto livello, e quindi poi la chance di trovare un buon ingaggio in un club”

Ma non tutti sono d’accordo riguardo l’allargamento dei Mondiali a 48 squadre. Il presidente dell’Associazione dei Club Europei (Eca), il tedesco Karl-Heinz Rummenigge, ha ribadito la sua opposizione al progetto della Fifa di allargare a 48 il numero delle nazionali per il Mondiale di calcio del 2026.

«Non ho cambiato idea su questo tema. Un mondiale con 48 squadre è un segnale sbagliato. Qui tutto ciò che importa sono le ragioni politiche, non è lo sport», ha sottolineato il dirigente del Bayern Monaco a ‘Sport Bild’. 

Si tratta di una decisione che sarebbe messa in atto tra nove anni, per la Coppa del Mondo del 2026. Ci sarebbe il tempo sufficiente per discuterne in maniera ragionevole e sensata con tutti», ha detto il presidente dell’Eca.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.