News

Intervista a Luca Toni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Quando si parla di attaccanti, nessuno meglio di un campione del mondo è in grado di dire la sua e l’intervista a Luca Toni può dare una grande indicazione sui bomber attuali. L’opinione di un attaccante che in carriera ha realizzato più di 300 reti e ha giocato 46 partite in nazionale, segnando 16 gol, è infatti da considerarsi più che valida quando si parla di goleador.

Intervista a Luca Toni – Le sue Parole

Nell’intervista alla Gazzetta dello Sport, Toni esordisce dicendo che l’età conta poco, avendo lui vinto la classifica marcatori a 38 anni suonati. Quindi attaccanti considerati vecchi, come Dzeko, possono ancora dire la loro e fare la differenza in serie A. Sul nuovo acquisto dell’Inter e su CR7 e Giroud dice che sono ancora attaccanti di primo livello; ciò significa che non ci sono molti giovani in grado di prenderne il posto e di scalzarli.

Ciò che conta più che il fattore anagrafico è, a suo dire, la fame di successi; anche perché ognuno di questi grandi giocatori sa sicuramente quando è il momento di smettere. Se ancora hanno voglia di giocare, probabilmente è perché sentono di poter essere ancora determinanti.

Ciononostante, un giocatore in età avanzata sa perfettamente di non poter disputare tutte le partite e di non poter correre come un ventenne e quindi è fondamentale anche saper dosare le energie.

Su Dzeko dice che è un grande giocatore, che gioca molto per la squadra e si impegna sempre al massimo. Forse al momento non è al livello di Lukaku ma nella Serie A può sicuramente ancora fare la differenza. Giroud è un altro giocatore che può dire la sua nel campionato italiano; anche se non è propriamente un bomber di razza, può superare la doppia cifra e riesce a mandare in gol i compagni in varie occasioni.

Secondo lui, Ronaldo è molto compatibile con le caratteristiche tecniche di Morata e per la prossima stagione si aspetta molto da Osimhen, che sembra l’attaccante ideale per il gioco di Spalletti. Una piacevole sorpresa potrebbe essere anche Abraham, appena acquistato dalla Roma per sostituire proprio Dzeko.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.