News

Intervista a Giacomo Raspadori

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Chi ha guardato la partita Italia Lituania, sicuramente avrà ammirato i due giovani attaccanti azzurri e l’intervista a Giacomo Raspadori dà a uno dei due la possibilità di esternare le sue grandi emozioni. L’esordio da titolare in nazionale, infatti, è sempre un momento indimenticabile e, se poi arriva anche il gol, è ancora meglio. In questa occasione di tale discussione, l’azzurro racconta alla Gazzetta dello Sport il suo momento e parla del suo futuro con la nazionale e con il Sassuolo.

Se continuerà a giocare in questo modo, molto probabilmente troverà uno spazio consistente sia con la squadra di club che con l’Italia di Mancini, anche in occasione dei Mondiali in Qatar.

Intervista a Giacomo Raspadori – Le sue Parole

Raspadori inizia dicendo di essersi reso conto di quello che è successo solo in un secondo momento. Dopo aver capito di aver realizzato un bel sogno, però, subentra la consapevolezza di voler continuare a farlo. Mancini gli ha comunicato che avrebbe giocato solo poco prima della partita e gli ha detto di godersi il momento e di sfruttare le occasioni e Raspadori lo ha fatto alla grande.

Per quanto riguarda il suo rapporto con la nazionale, l’attaccante del Sassuolo ha detto che le emozioni più grandi sono quelle relative alla Coppa degli Europei e all’esordio contro la Repubblica Ceca in amichevole a giugno. In merito al suo ruolo, per caratteristiche fisiche e tecniche si sente un falso 9 mentre per altre può considerarsi una punta centrale.

Secondo lui, la sua migliore caratteristica è quella di saper calciare con entrambi i piedi indistintamente. Dopo aver parlato benissimo di Vialli e Mancini come giocatori, ha detto che in campo è abbastanza furbo; con il tempo e con l’esperienza cercherà di migliorare anche in questa qualità importante.

Sul suo futuro, per adesso non ha intenzione di lasciare il Sassuolo, la società in cui è cresciuto e dove vuole militare e lasciare il segno, sebbene l’interesse dell’Inter gli abbia fatto piacere. Molto probabilmente, però, se le prestazioni saranno queste, diversi altri club si interesseranno a lui.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.