News

Sei giorni di Gand: Elia Viviani vincitore della corsa a punti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Elia Viviani riesce a raggiungere un altro grande traguardo nella sei giorni di Gand. La gara, che si sta disputando come di consueto in Belgio nella città di Gand, ieri ha incoronato vincitore il ciclista italiano nella corsa a punti.

Dopo alcune dichiarazioni in cui affermava di volersi allontanare temporaneamente dalla pista per tornare sulla strada, rieccolo più in forma che mai a trionfare nella gara di Gand, dove sta gareggiando in coppia con un altro azzurro, Michele Scartezzini.

Viviani, campione olimpico dell’Omnium nel 2016, non riesce a non eccellere nella disciplina che più lo caratterizza, il ciclismo su pista, e fino alla conclusione dei sei giorni previsti per la competizione siamo sicuri che tornerà a regalare altri successi.

Di recente il ciclista è entrato a far parte del team Quick-Step Floors lasciando Sky, ma è molto fiducioso nella nuova avventura che sta per affrontare:

Quando ho sentito che Kittel lasciava la Quick Step, ho visto una possibilità per me. Nel mese di dicembre parleremo del mio programma: Patrick Lefevere non mi ha promesso nulla e non ho chiesto niente. Ma sono sicuro che il mio sarà un programma di qualità

La sei giorni di Gand: si corre dal 14 al 19 novembre

Siamo giunti al terzo giorno delle gara belga che prende il nome di “sei giorni di Gand”. Le prove sono disputate come ogni anno nel velodromo Kuipke di Gand, in Belgio, sin dal 1922.

I ciclisti si sfidano nelle sue diverse specialità: la corsa a punti, la corsa a squadre, la corsa a eliminazione, la cronometro, il supersprint e il derny.

Elia Viviani è un veterano della gara, ma quest’anno fa coppia con Michele Scartezzini. L’anno precedente il suo compagno d’avventura era invece Iljo Keisse, anche lui del team Quick-Step Floors. Nel 2016 la competizione fu vinta da Wiggins-Cavendish, che si imposero sugli altri partecipanti.

I favoriti, all’inizio della competizione odierna, sembrano il duo Moreno De Pauw e Kenny De Ketele, che sin dal primo giorno si sono imposti come protagonisti e continuano a guidare la classifica generale da leader.

Risultati meno soddisfacenti a metà gara per la coppia italiana, che a causa di alcuni problemi di salute di Scartezzini hanno perso terreno rispetto agli altri partecipanti. Rimangono comunque in corsa per offrire tutto lo spettacolo di cui sono capaci, come nella prova entusiasmante di Elia Viviani compiuta ieri nella corsa a punti.

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con particolare attenzione per l'affascinante mondo dello sport.

Comments are closed.