Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
Come sta cambiando l'intrattenimento sportivo nell'epoca della rivoluzione digitale? - Mondiali.it
A-

Come sta cambiando l’intrattenimento sportivo nell’epoca della rivoluzione digitale?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

La tecnologia sta avendo un impatto notevole su ogni aspetto delle nostre vite, della nostra quotidianità e della società in cui viviamo. Il mondo sportivo non è stato risparmiato da questa vera e propria rivoluzione ma, anzi, è stato uno dei più colpiti. Quest’oggi andremo quindi a vedere come sta cambiando lo sport nell’era digitale, tentando di capire quali potrebbero essere i futuri sviluppi anche nel mondo dell’intrattenimento.

La nascita e l’affermazione degli e-Sport

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una progressiva affermazione del mondo dei videogame che da fenomeno di nicchia sono presto diventati fenomeno di portata planetaria. All’interno di un simile contesto è venuta a crearsi una vera e propria categoria denominata e-Sport, dove per e-Sport si intendono tutti quei giochi che vengono praticati via internet e per mezzo di dispositivi mobili a livello agonistico. Se l’universo sportivo sta cambiando a una velocità notevole il merito è anche degli e-Sport che oggi sono diventati un fenomeno di massa, sono seguiti da milioni di appassionati e si basano su dinamiche diametralmente opposte rispetto a quelle conosciute sino a oggi. Uno degli e-Sport più praticati in assoluto è il poker, il gioco di carte più diffuso al mondo, che negli ultimi anni sta attraversando una seconda epoca d’oro dopo quella vissuta a cavallo tra il vecchio e il nuovo millennio. Le ragioni del successo del poker e degli e-Sport sono molteplici ma sono attribuibili principalmente a piattaforme come quelle di PokerStars, dove gli utenti possono intrattenersi sia con partite di cash game che con tornei, e alla facilità di accesso ai prodotti in qualsiasi momento della giornata e anche da dispositivo mobile.

L’intrattenimento sportivo sta cambiando grazie allo streaming

Uno dei fattori che ha inciso maggiormente sui numerosi cambiamenti che hanno colpito il mondo dello sport è rinvenibile nella diffusa affermazione dello streaming quale mezzo di diffusione dei contenuti video. Nato come mezzo di trasmissione online di film e serie televisive, nell’ultimo decennio lo streaming si è progressivamente esteso a ogni ambito dell’intrattenimento e neanche il mondo sportivo è stato risparmiato. Stiamo parlando di una rivoluzione senza precedenti che nel giro di qualche anno ha posto fine a una egemonia del satellitare e del digitale che perdurava da almeno due decenni. In Italia ne è un esempio l’emittente DAZN che fa dello streaming il proprio cavallo di battaglia e che è titolare dell’esclusiva della totalità delle partite della Serie A TIM, a discapito di Sky che invece ha dovuto accontentarsi delle briciole. Nonostante le diffidenze iniziali oggi il servizio offerto da DAZN è di buon livello, tanto che anche Amazon Prime Video e altre piattaforme come NOW hanno deciso di investire in questo settore con risultati più che soddisfacenti. I numeri, sul punto, parlano chiaro e ci raccontano di un fenomeno in continua e costante espansione che di anno in anno continua a crescere. Sono sempre di più gli utenti che preferiscono seguire una partita di calcio dal proprio cellulare e di conseguenza è cambiata anche la modalità di fruizione dei contenuti stessi. Gli appassionati seguono sempre meno gli eventi nella loro totalità, limitandosi a guardare principalmente le azioni salienti e le fasi clou dei match. Una tendenza che preoccupa e non poco non solo i vertici del calcio ma anche di sport come il tennis che da anni studiano soluzioni per aumentare la spettacolarità e, di conseguenza, l’attenzione degli spettatori.

Sembra difficile immaginare che, dato il trend a livello globale, nel prossimo futuro si possa tornare a modalità di fruizione passate. La sensazione è che nel prossimo futuro lo sport sarà chiamato ad adeguarsi alle nuove esigenze dell’utenza che ha sempre meno tempo da dedicare all’intrattenimento televisivo. Staremo a vedere cosa ci riserverà il futuro, ma l’impressione diffusa tra gli addetti ai lavori è che questo sia solo l’inizio di un vero e proprio scisma che andrà ad impattare in maniera significativa sul mondo sportivo come conosciuto sino a oggi.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.