Francia 2019

“Non cambiare il tuo sogno, cambia il mondo!”. Ecco lo spot del Mondiale

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Una frase ad effetto che significa tanto e che segna la strada per il futuro delle donne.

Non abbandonare i propri sogni significa: lottare per loro, non farsi condizionare e cercare di cambiare il mondo. Ciò sottolinea quanto è importante per le donne il Mondiale di calcio che sta per iniziare in Francia. Questa competizione deve essere la prova che anche l’universo femminile può realizzare ciò che nel genere maschile è oramai abitudine.

Lo spot della Nike ha come protagonista la giovanissima calciatrice Makena Cook. Nei tre minuti di video, l’azienda, grazie alla ragazzina, cerca di raccontare come i sogni di qualsiasi persona possono diventare realtà. Un altro aspetto importante è quello, appunto, di non cambiare i tuoi desideri ma cercare di cambiare il mondo pur di farli avverare.

Dai primi secondi di spot, Makena è nel tunnel degli spogliatoi prima del match tra Olanda e Nigeria, tenuta per mano dalla centrocampista orange Lieke Martens. Dopo aver accompagnato sul campo la sua beniamina, Martens dice alla bambina che “non ha ancora finito”. Così Makena si ritrova a giocare al suo fianco, e poi a saltare da un campo all’altro al fianco delle giocatrici più famose, da Fran Kirby a Ji So-Yun.

Dopodiché la ragazzina si ritrova in uno shooting fotografico con l’attaccante brasiliana e del Barcellona, Andressa Alves, riuscendo a conquistare la copertina del videogame Fifa. Makena la rivediamo poi al fianco di Alex Scott, ex giocatrice dell’Inghilterra e dell’Arsenal che viene personificata come prima allenatrice donna Barcellona maschile.

Risultati immagini per andressa alves video nike
La scena dello shooting fotografico

Al termine del video la ragazzina calcia una punizione decisiva prima di rientrane nel tunnel dello spogliatoio ed è lei a prendere la mano di Lieke Martens dicendole “Are you ready?”.

Giornalista professionista, cura “Italians”, rubrica che parla di sportivi italiani che si sono affermati all’estero. E chissà magari, Ivanka Trump, la prossima volta non confonderà più Giorgio Chinaglia, ex attaccante di Lazio e New York Cosmos, per un santo.

Comments are closed.