Francia 2019

Olandese, ma con cognome americano…di suo marito. La storia di Dominique Bloodworth

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Prima dell’inizio dei Mondiali, abbiamo persino detto: “Quanto sarebbe fantastico se giocassimo contro Stati Uniti?”

E Dominique Janssen questa finale tra Usa e Olanda l’ha proprio chiamata. Anzi per correttezza chiamatela Dominique Bloodworth da quando, nel 2018, il difensore olandese ha sposato l’americano Brandon. E sì, storia nella storia di questa finale, c’è anche una famiglia che sulla costa occidentale degli Stati Uniti farà il tifo per l’Oranjeleeuwinnen al posto degli Stati Uniti.

Una relazione sviluppata a distanza, nata su internet tra la giocatrice attualmente al Wolfsburg e il ragazzo che ha prestato servizio nell’esercito americano per quattro anni in Afghanistan. Poi il matrimonio e la scelta da parte di Dominique di cambiare il cognome sulle divise da gioco sia nel club che in Nazionale. Una decisione non semplice per la ragazzi 24 anni che nel 2017 ha vinto l’Europeo in prima squadra dopo aver partecipato, due anni prima, alla straordinaria esperienza della Coppa del Mondo in Canada. Con il cognome Janssen.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

As you can tell, nothing makes me happier than talking about how badass my wife is 👸 #teambloodworth #wwc2019

Un post condiviso da Brandon Bloodworth (@leonthesynergist) in data:

«Brandon crede tanto nei valori della famiglia e anche se è americano lui e i suoi parenti faranno il tifo per noi», dice ridendo Dominique.  Suo marito è arrivato in Francia all’inizio del torneo, rimanendo a Lione per vedere la semifinale in cui le ragazze dell’Oranjeleeuwinnen hanno battuto la Svezia: «Sento sicuramente il suo sostegno quando è qui, ed è incredibile, mi dà quella scintilla in più che ho bisogno per giocare ancora meglio».

Molto è cambiato da quando le olandesi hanno giocato per la prima volta una partita in un Mondiale, quattro anni fa: «Allora non potevamo nemmeno osare di sognare di essere una squadra modello per giocatrici a livello mondiale. Ora sento davvero che le bambine possono guardare noi e rendersi conto che molte cose possono realizzarsi quando credi in te stesso».

E con il sostegno del marito “olandese per un giorno” Brandon, quella del 7 luglio potrebbe diventare una domenica davvero speciale per Dominique Bloodworth.

Risultati immagini per dominique bloodworth

Giornalista professionista, cura “Curiosità sportive”, rubrica-memorabilia di aneddoti, storie e miti legati allo sport, riavvolgendo le lancette del tempo perché il suo cuore è ancora fermo sulla traversa dove si è stampato il rigore tirato da Di Biagio nel Mondiale del ’98.

Comments are closed.