Euro 2020

Sergio Ramos lascia il Real Madrid

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Lasciare la squadra con cui si è vinto tutto è sempre difficile e la notizia che Sergio Ramos lascia il Real Madrid è simile a una lunga e felice storia che finisce. In questo caso la storia inizia nel 2005 e termina dopo 16 anni di sfide, di sacrifici e di vittorie. Oggi il leggendario difensore del Real fa sapere a tutti che non sarà più un giocatore dei Galacticos e, nel corso della conferenza stampa, è scoppiato in lacrime; come dice anche lui, non è semplice dire addio al club più glorioso della storia del calcio mondiale.

I motivi per il mancato rinnovo del contratto dello Spagnolo sono riconducibili al mancato accordo raggiunto in merito allo stipendio del giocatore; potrebbero, però, anche derivare da incomprensioni con il presidente Florentino Perez, oltre che a ragioni riguardanti l’incertezza del progetto sportivo del Real.

Dopo la delusione per la mancata convocazione a Euro 2020, oggi gli capita la tristezza dell’addio al Real Madrid. Fatto sta che uno dei più forti difensori al mondo dovrà cambiare casacca e siamo sicuri che le offerte non mancano e certamente tornerà nel giro della nazionale spagnola. Ad oggi, comunque, le opzioni più accreditate per il suo futuro prossimo sono Paris Saint Germain, Manchester City, Manchester United e Siviglia, il club in cui ha iniziato la sua gloriosa carriera.

Sergio Ramos lascia il Real Madrid – Caratteristiche Tecniche

Sergio Ramos è un difensore completo perché è veloce, ha una buona tecnica individuale ed è bravo in marcatura. E’ anche forte fisicamente e molto grintoso, tale da risultare, a volte, scorretto; tra l’altro, ha collezionato diversi cartellini rossi nella sua carriera. Un dettaglio da non trascurare è la sua bravura sui calci d’angolo, che lo porta a segnare tantissimi gol e ad essere classificato come uno dei migliori colpitori di testa al mondo. La sua propensione al gol si esplica anche sui rigori, che lui batte regolarmente; per cui, possiamo misurare la sua grandezza considerando, tra l’altro, che ha segnato, nel corso della sua carriera, ben 106 gol. Per un difensore, questi numeri sono a dir poco sbalorditivi.

Oltre al lato tecnico, le sue doti da leader sono notevoli e lo hanno portato a vincere praticamente tutto, con il Real e con la nazionale spagnola. Il suo ruolo principale è quello di centrale in una difesa a quattro ma nella sua carriera ha giocato anche come terzino destro oppure davanti alla difesa. In tutti i reparti, ha sempre dimostrato di essere un difensore arcigno e difficile da superare, tanto che Ancelotti lo ha paragonato a Paolo Maldini, che è il suo idolo.

Si tratta, infatti, come il nostro Paolo, di un difensore che meriterebbe il pallone d’oro per la carriera.

Sergio Ramos – Palmares

Stiamo parlando di uno dei giocatori più vincenti della storia e quindi non ci stupiamo nel vedere che il suo palmares è molto ampio, come il numero dei record che detiene. A questo riguardo, basti dire che detiene il primato di giocatore presenze nella storia delle nazionali europee ed ovviamente anche della sua Spagna.

Di seguito, la sua lunghissima serie di trofei vinti:

  • 5 Campionati Spagnoli con il Real Madrid;
  • 4 Supercoppe di Spagna con il Real Madrid;
  • 2 Coppe di Spagna con il Real Madrid;
  • 4 Champions League con il Real Madrid;
  • 3 Supercoppe Europee con il Real Madrid;
  • 4 Mondiali per Club con il Real Madrid;
  • 2 Campionati Europei con la Spagna;
  • 1 Mondiale con la Spagna.

Mondiali.it è un progetto nato nel 2016 che vuole racchiudere nel sito web www.mondiali.it tutte le informazioni e i commenti riguardanti i campionati mondiali di qualsiasi disciplina sportiva.

Comments are closed.