Euro 2020

Risultati Partite 14 giugno Europei 2020

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

L’articolo sui Risultati delle Partite del 14 giugno di Europei 2020 è incentrato sugli esiti delle seguenti gare: ScoziaRepubblica Ceca, PoloniaSlovacchia e Spagna- Svezia. La prima ha avuto luogo presso lo stadio Hampden Park di Glasgow, la seconda allo stadio di San Pietroburgo e l’ultima all’Olimpico de la Cartuja

La partita tra Scozia e Repubblica Ceca ha offerto un grande spettacolo perché le squadre si sono affrontate colpo su colpo. La Repubblica Ceca ha vinto per via del maggior tasso tecnico ma la Scozia ci ha sempre provato e non si è mai arresa; il dato sul possesso palla dimostra che gli Scozzesi ci hanno messo un grande cuore e sono stati anche sfortunati.

Anche la partita Polonia Slovacchia è stata abbastanza equilibrata e gli slovacchi hanno vinto perché sono stati più cinici. Ha deluso Lewandoski, non il solito falco da area di rigore che tutti conosciamo. Ottima la prova di Skriniar sia in fase difensiva che offensiva, avendo realizzato il gol decisivo.

Spagna- Svezia è, invece stato un monologo con il predominio assoluto delle Furie Rosse, che, però non sono riuscite a portare a casa i tre punti e la Slovacchia al momento si trova al primo posto del girone.

Risultati Partite 14 giugno Europei 2020 – Scozia vs Repubblica Ceca

Il primo tempo vede un sostanziale equilibrio tra le due squadre e, oltre a ciò che succede in campo, i tifosi scozzesi, con il loro continuo incitamento della squadra, contribuiscono allo spettacolo. Già al minuto 15′ si vede che Shick è in grande spolvero perché conclude su cross di Jankto e il portiere Marshall compie una bella parata. La Scozia ci prova con Dykes e Robertson ma il portiere ceco sventa le minacce. Sul finire del primo tempo, la Repubblica Ceca passa in vantaggio con il gol di testa di Shick, imbeccato da un cross di Coufal.

Nella ripresa, la Scozia sembra giocare meglio ed è molto sfortunata in occasione della traversa di Hendry a portiere battuto. Il portiere ceco Vaclik, poco dopo, si esibisce in uno splendido colpo di reni che salva il risultato su un quasi autogol dei suoi difensori; questo del portiere è un vero e proprio miracolo.

La Scozia prosegue il suo assedio ma la Repubblica Ceca la mette ancora dentro al 52′ con Shick che, da un’azione di contropiede, vede il portiere  Marshall fuori dai pali e tira da centrocampo. La traiettoria è perfetta e questo è sicuramente uno dei gol più belli della storia degli Europei di calcio. La Scozia ci prova con Dykes con un tocco ravvicinato ma il portiere Vaclik compie un altro miracolo e salva la sua squadra. Gli scozzesi non sono mai domi e nel finale su una mischia c’è un altro tentativo verso la porta che finisce alto.

Risultati Partite 14 giugno Europei 2020 – Polonia vs Slovacchia

La partita tra Polonia e Slovacchia fa registrare, contro ogni pronostico, la vittoria di quest’ultima, con il punteggio di 2 gol a 1. La Polonia parte meglio e si rende pericolosa con Lewandowski ma al minuto 18 arriva la doccia fredda per Paulo Sousa; Mak calcia in porta, la palla sbatte sul palo, carambola su Szczesny e va a finire in rete. Il portiere della Juve è, quindi, protagonista involontario e, forse, incolpevole dello svantaggio polacco. Dopo un paio di occasioni della Polonia, Kucka sfiora il raddoppio con un tiro che si spegne poco sopra la traversa.

All’avvio della ripresa, Linetty pareggia subito i conti con un bel diagonale che beffa il portiere Dubravka. Al minuto 62, però, Krychowiak si fa espellere, penalizzando, ovviamente, la sua squadra. Pochi minuti dopo, al 69′, Skriniar, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova un lo spazio per calciare e batte il portiere polacco, realizzando il gol decisivo. Nel finale ci provano Lewandovski e Bednarek ma non riescono ad evitare una sconfitta pesante.

Per la Polonia è un risultato pessimo perché sarà costretta a vincere contro Spagna e Svezia per avere speranze mentre la Slovacchia ora può pensare in grande.

Risultati Partite 14 giugno Europei 2020 – Spagna vs Svezia

Nel primo tempo della partita tra Spazia e Svezia, le Furie Rosse mantengono il possesso del pallone per il 79% del tempo, che è una percentuale altissima. Jordi Alba, in particolare, nella prima mezz’ora è una spina nel fianco della difesa Svedese ma il numero di tiri in porta per la Spagna è 3 mentre la Svezia tira solo una volta; in quell’occasione Isac colpisce un difensore e la palla poi sbatte sul palo. Il portiere Olsen, inoltre, è stato sicuramente il migliore dei suoi esibendosi in splendide parate. Se Mourinho ha visto la partita forse lo tiene alla Roma. C’è da dire, anche, che Morata ha sbagliato un gol solo davanti al portiere, sparando a lato.

 Il secondo tempo procede sulla stessa falsariga del primo, con la Spagna che tiene palla ma tira poco in porta, Morata non centra la porta e la Svezia che rischia di pungere. Isak, infatti, autore di un’ottima prova, anche se circondato da 3 avversari la mette dentro ma Berg manca la porta da un metro. La Spagna attacca quasi sempre ma sia la difesa svedese che il portiere Olsen fanno un buon lavoro e strappano il pareggio agli iberici.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.