Warning: stripos() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 90

Warning: trim() expects parameter 1 to be string, array given in /home/customer/www/mondiali.it/public_html/wp-includes/functions.wp-styles.php on line 101
Il Norimberga torna in Bundesliga e festeggia…con l’inno della Juve
Calcio

Il Norimberga torna in Bundesliga e festeggia…con l’inno della Juve

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Forse potevamo aspettarcelo dal Notts County visto che le divise del club inglese hanno ispirato quelle della Juventus che passò dal colore rosa ai tradizionali bianconeri più di un secolo fa, nel 1903. Non a caso i tifosi della squadra di Nottingham ancora oggi intonano il coro “It’s just like watching Juve” quando i loro beniamini sfornano una prestazione all’altezza della società campione d’Italia. E, in virtù di questo legame cromatico, proprio il Notts County è stata la prima squadra a calcare il prato dell’Allianz Stadium durante l’amichevole inaugurale dell’8 settembre 2011 (terminata 1-1 con gol di Lee Hughes per gli inglesi).

Ma che anche il Norimberga, compagine tedesca appena promossa in Bundesliga dopo quattro anni d’assenza in Zweite Liga, strizzasse l’occhio alla squadra di Allegri non poteva immaginarselo nessuno. E invece il trait d’union tra Torino e la città bavarese, distanti circa 800 chilometri, ha un nome e un cognome: Enrico Valentini.

Dopo aver sconfitto 2-0 il Sandhausen in trasferta, i giocatori tedeschi hanno centrato la matematica promozione, facendo rientro a casa in pullman. Da qui hanno postato un video su facebook in cui festeggiano il ritorno in Bundesliga in modo particolare: cantano infatti sulle note di Juve, storia di un grande amore, l’inno ufficiale della Juventus dal 2007, con la voce di Paolo Belli sul testo scritto da Alessandra Torre e Claudio Guidetti.

Non si tratta di un improvviso gemellaggio tra le due squadre, ma dell’iniziativa del capopopolo di questo momento di euforia: Enrico Valentini, difensore ventinovenne tedesco ma di chiare origine italiane. Il calciatore è, infatti, simpatizzante bianconero e deve aver contagiato i suoi compagni di squadra per festeggiare il trionfo ottenuto in campo.

Valentini, d’altronde, non ha mai fatto mistero della sua fede calcistica: basti pensare che dopo la sfortunata serata di Madrid, con l’eliminazione dalla Champions patita all’ultimo minuto con il contestato rigore assegnato dall’arbitro inglese Michael Oliver, il difensore del Norimberga ha preso lo smartphone in mano per un postare un tweet polemico: “Senza parole…#vergogna”.

Solo la sera precedente aveva esultato sempre su twitter per l’impresa della Roma contro il Barcellona, condividendo l’ormai celebre post dal profilo ufficiale del club giallorosso con “DAJEEEEE” e poi lettere messe a caso.

Chissà che queste attenzioni verso l’Italia, e la Juventus in particolare, non gli valgano una chiamata dalla serie A per la prossima stagione.

Giornalista, nato e cresciuto nella provincia barese con pezzi di cuore sparsi tra Roma e Liverpool, a metà tra Penny Lane e Strawberry Fields. Segue il calcio da quando Andrè Escobar segnava nella propria porta a Usa ‘94 mentre Roberto Baggio riceveva palla da «un’iniziativa di Mussi sulla fascia destra» . SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: VINCENZOP

Comments are closed.