Curiosità Mondiali

Raspadori – Storia dell’Europeo 2020

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Vincere una competizione importante con la nazionale è bello anche se si vede il campo solo per pochi minuti, soprattutto se si è giovani, come nel caso di Raspadori e la sua Storia dell’Europeo 2020. Gli esempi sono illustri e tutti si augurano che l’attaccante del Sassuolo ne segua la scia; tra i più famosi a vincere senza nemmeno scendere in campo ci sono, infatti, il 22enne Franco Baresi ai Mondiali 1982 e Ronaldo il fenomeno in occasione di USA94, a soli 17 anni.

Allo stesso modo, un giovane Raspadori, a soli 21 anni, partecipa alla spedizione azzurra che trionfa, vincendo la finale a Wembley contro l’Inghilterra e scende in campo per qualche minuto contro il Galles. Il ct Mancini ha grande considerazione della giovane punta e ormai la convoca in nazionale in ogni occasione, come nelle fasi finali di Nations League 2021. La sua duttilità tattica, infatti, è molto utile per creare una varietà di soluzioni in attacco e mettere in difficoltà le difese avversarie.

Raspadori Storia dell’Europeo 2020 – Percorso con l’Italia di Mancini

Raspadori ha giocato in tutte le nazionali giovanili, compresa l’Under21, prima di approdare alla nazionale maggiore di Mancini. Con l’Under21 ha disputato 8 partite, realizzando 3 reti.

La prima convocazione per lui arriva il 28 maggio 2021 e il suo esordio risale al 4 giugno 2021, in cui entra al posto di Immobile nell’amichevole pre-Euro2020, vinta dall’Italia per 4 reti a 0. In quell’occasione, quindi, Mancini gli concede la possibilità di giocare per circa un quarto d’ora e provare l’emozione della maglia azzurra, che non è cosa da poco.

Euro 2020

Nel corso degli Europei, Immobile, Belotti e gli altri attaccanti partono avvantaggiati nelle gerarchie e c’è poco spazio per il calciatore del Sassuolo. ciononostante, nella terza partita del girone, contro il Galles, il ct azzurro lo manda in campo al minuto 75 al posto di Bernardeschi, dandogli la possibilità di giocare circa 20 minuti. Pur non giocando più nel corso del torneo, diventa anche lui, a pieno titolo, campione d’Europa con la nazionale azzurra.

Qualificazioni Mondiali 2022 Qatar

Le qualificazioni a Qatar 2022 sono ancora in corso e Raspadori colleziona 3 presenze, tutte successive a Euro 2020, contro Bulgaria, Svizzera e Lituania. Contro i lituani, il gioiellino gioca per la prima volta da titolare, assieme a Kean, e gioca una grandissima partita. Mette, infatti, lo zampino sull’autogol che vale il raddoppio azzurro e segna il terzo gol, risultando il migliore in campo.

Il ct lo ha inserito tra i convocati per le fasi finali della Nations League 2021 e molto probabilmente lo porterà anche per le altre gare di qualificazione, concedendogli lo spazio che merita.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.