Calcio

Napoli Psg, Edinson Cavani torna al San Paolo da avversario (per ora)

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Il Matador torna nella sua arena. Napoli Paris Saint Germain è la partita di Edinson Cavani, nuovamente al San Paolo ma da avversario. Tre stagioni con gli azzurri, tra il 2010 e il 2013, con numeri da fenomeno: 104 gol in 134 partite. Quarto posto nella classifica all time dei migliori marcatori partenopei, inseguito a 98 da Dries Mertens. L’uruguaiano sarà regolarmente in campo con la squadra, nonostante qualche acciacco alla coscia che gli ha impedito di giocare con il Lille in Ligue 1.


Nella notte del ritorno di Gigi Buffon in Champions League, il grande protagonista sarà Edi da Salto, a circa 500 chilometri da Montevideo. Quando arriva in Italia, nel 2007 a Palermo, era un ventenne di belle speranze, non ancora il Matador delle aree di rigore. In Sicilia, con Colantuono prima, Guidolin e Delio Rossi poi, parte inizialmente esterno offensivo, poi si trasforma centravanti puro con Miccoli e Pastore. Saranno 37 i centri in 117 partite che gli consentono il grande salto a Napoli per 17 milioni di euro nel 2010. Quando viene presentato da De Laurentiis è uno sbarbatello di 23 anni con l’apparecchio ai denti.

La presentazione di Cavani con De Laurentiis

Il tecnico Walter Mazzarri gli consegna le chiavi dell’attacco nel tridente con Hamsik e Lavezzi. Cavani non tradisce le aspettative e non perdona le difese avversarie. Nel primo anno realizza 33 gol in 47 partite con ben quattro triplette, portando il Napoli in Coppa dei Campioni 20 anni dopo Maradona. Memorabili il suo gol al Lecce nei minuti di recupero e il tris alla Juve il 10 gennaio 2011. La stagione successiva, 2011-2012, Edinson debutta in Champions League segnando il gol azzurro a Manchester contro il City. Vince il suo primo e unico trofeo italiano alzando al cielo la Coppa Italia in finale contro la Juve, con gol del vantaggio annesso. L’anno dopo fa poker in Europa League contro il Dnipro, vincendo la classifica cannonieri di serie A con 29 reti. A Napoli non accadeva dai tempi di Maradona.

Nell’estate 2013 il passaggio al Psg per 64 milioni di euro, dove finora ha realizzato 176 centri il 256 gare. La sensazione che Napoli possa anche essere il suo futuro resta ogni anno molto forte. Il procuratore Fernando Guglielmone, a Sportnews.eu, non nega un clamoroso ritorno.

Il futuro? Tutto è possibile ma devono esserci le condizioni per tornare a Napoli

 

 

 

Giornalista, nato e cresciuto nella provincia barese con pezzi di cuore sparsi tra Roma e Liverpool, a metà tra Penny Lane e Strawberry Fields. Segue il calcio da quando Andrè Escobar segnava nella propria porta a Usa ‘94 mentre Roberto Baggio riceveva palla da «un’iniziativa di Mussi sulla fascia destra» . SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: VINCENZOP

Write A Comment