Category

Russia 2018

Category

L’ultimo “huh” gridato assieme. L’ultimo geyser sound con le mani che schioccano all’unisono. Assieme a Sammy Basso e ai suoi genitori, con tutto il team di Mondiali.it. Al Bar da Gigi, a Cassola, e dove sennò! Il Mondiale di calcio è ampiamente alle spalle, i campionati sono iniziati, si torna a fare il tifo per la propria squadra e per il proprio sport. Sono passate di mezzo le delusioni della Ferrari e del Mondiale di volley maschile, la gioia strozzata in gola per la finale mondiale della Nazionale italiana femminile di pallavolo.

La temperatura inizia a scendere, ma per l’occasione è stata rispolverata la maglia azzurra celebrativa realizzata appositamente per il progetto “Mondiali.it for Iceland”. E il cui ricavato della vendita è andato all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus che sin da subito ha accettato, con entusiasmo, di accompagnare una banda di scalmanati della provincia vicentina a sostenere l’Islanda, la più piccola nazione a prendere parte a una Coppa del Mondo.

La birra, a giugno come oggi, non è mancata, e attorno a un tavolo abbiamo ripensato all’avventura estiva: un’estate all’italiana, senza Italia, ma con copricapo da vichinghi, con tamburi, con dirette Facebook, con presentazione di libri e chiacchiere con gli autori, con il nostro inviato e il nostro tifoso sardo partiti per la Russia, con il baccalà in assenza si squalo putrefatto (sì, è un piatto caratteristico islandese). Con l’1-1 contro la corazzata Argentina e con il rammarico delle due partite successive. Pazzi, noi di Mondiali.it, e altrettanto pazzi anche i sostenitori e tifosi che hanno vissuto il Bar da Gigi. E pazzo anche Sammy che, nonostante gli esami e la scrittura della tesi, è stato sempre presente. Sammy, poi, si è laureato con il massimo dei voti (lode compresa!).

E mentre lo sguardo va verso i prossimi progetti, mentre pensiamo già alla prossima squadra “cenerentola” da tifare (Gibilterra, per esempio, con le sue due prime storiche vittorie), ogni promessa è debito per cui abbiamo consegnato a Sammy l’assegno con quanto raccolto dall’iniziativa “Mondiali.it for Iceland”. Ora vorremmo capire come farà a presentarsi in banca con un assegno di queste dimensioni…

Non ci resta che brindare un’ultima volta, gridando Áfram Ísland! Sempre Áfram Ísland! augurando a Sammy un felice proseguo con gli studi, ripensando a un’estate a modo suo magica e unica.

(Foto di Luca Marazzato)