Category

News

Category

Il calcio a volte conserva ancora un po’ di romanticismo e i tifosi Odense che vogliono il ritorno di Eriksen sono un esempio di come ci sia chi continua a sognare. Dopo il bruttissimo inconveniente capitato in occasione di Danimarca-Finlandia di Euro 2020, ancora non si può dire quando il fantasista dell’Inter potrà tornare sui campi di calcio.

I tifosi interisti si augurano di rivedere il danese con la maglia nerazzurra, visto che è stato fondamentale per la vittoria dello scudetto nella passata stagione. La situazione, però, è tutt’altro che semplice e saranno necessarie valutazioni approfondite, al fine di scongiurare qualsiasi pericolo per la sua salute.

Tifosi Odense vogliono ritorno di Eriksen – Striscione dei Supporters

Mentre il fantasista danese sta a Milano, in Danimarca c’è chi sogna un suo possibile ritorno. Il giocatore, infatti, ha giocato per 3 anni nelle giovanili dell’Odense, prima di trasferirsi all’Ajax e, a quanto pare, i suoi tifosi non lo hanno dimenticato per nulla. I suoi ex sostenitori, infatti, hanno esposto uno striscione che diceva:  “Torna a casa Eriksen. Per l’isola, per il club, per sempre”.

Secondo alcune indiscrezioni, tutte da verificare, il giocatore avrebbe fatto sapere di gradire un ritorno in patria e quindi avrebbe aperto a un suo possibile approdo nella sua ex squadra. Ancora, però, è tutto da vedere, perché non si sa nemmeno se il calciatore potrà tornare a giocare; anche se tutti gli sportivi si augurano di sì perché la sua classe è un patrimonio del calcio.

Al momento, il danese ha un defibrillatore impiantato addosso e la legge italiana vieta di praticare qualsiasi sport che abbiano questo tipo di impianto. Si tratta, quindi, di vedere se è possibile rimuoverlo e, soprattutto, se questa operazione dia abbastanza garanzie sull’incolumità di Eriksen, che in campo ha rischiato veramente grosso. In altre nazioni, però, sembra che non ci siano restrizioni di questo tipo; per cui, se non potrà giocare in Italia, sicuramente valuterà altre squadre all’estero; magari proprio l’Odense.

Osimhen che giocherà in Napoli Cagliari del 28 settembre in serie a

Chi gioca al fantacalcio sa benissimo che l’ultima partita della giornata riserva sempre sorprese, nel bene o nel male, e la sfida Udinese Napoli del 19 Settembre di Serie A sarà l’ultima della quinta di campionato. Il Napoli è ancora a punteggio pieno e viene da una bellissima vittoria contro la Juventus e da un pareggio insperato in casa del Leicester in Europa League.

Mkhitaryan problemi fisici

Nel corso della stagione gli infortuni capitano ma la Roma di Mourinho sembra molto sfortunata, perché all’infermeria piena si aggiungono i problemi fisici per Vina e Mkhitaryan. Entrambi hanno riposato durante la sfida del giovedì di Conference League contro il CSKA di Mosca ma continuano a sentire dei fastidi.

Rebic che giochera nella gara Milan Juve di Serie A

Il campionato procede e non mancano mai le sfide di vertice, tra cui spicca il posticipo di domenica Juventus-Milan, tra le partite di Serie A del 19 Settembre. La squadra di Pioli è, finora, a punteggio pieno, avendo vinto tutte le prime tre partite mentre la Juve in 3 gare ha totalizzato solo un punto.

Moise Kean conferenza stampa

Quando un giocatore cambia squadra fa d’uopo ci si presenti e la Conferenza Stampa Kean ha tale obiettivo, anche se tutti già lo conoscono perché ha già giocato nella Vecchia Signora. Si tratta, comunque, di un ritorno gradito, sia per lui che per la squadra, che, dopo la partenza di Cristiano Ronaldo, è corsa ai ripari e ha ripreso il suo giovane ex attaccante.

Barcellona che ha una situazione difficile

La vita è fatta di su e di giù e, negli ultimi anni, anche alcuni club blasonati hanno visto un periodo di decadenza come dimostra l’impegnativa situazione del Barcellona. Dal punto di vista finanziario, anche il presidente Laporta ha più volte dichiarato che il Barca sta passando un periodo di vacche magre.

Mourinho con la Roma che partecipa alle partite del 23 settembre

Quando i risultati arrivano, un allenatore è maggiormente propenso a discutere con i giornalisti e la Conferenza di Mourinho prima della Conference League è segno che il suo umore sia buono. Le tre vittorie in altrettante partite di campionato, infatti, sono indicatore di un buono stato di salute della squadra che sembra molto ben attrezzata dal punto di vista tecnico e atletico.

Vlahovic autore di una grande partenza della Fiorentina di Italiano

A volte un nuovo tecnico dà una grande scossa alla sua neo squadra e la grande partenza della Fiorentina è sicuramente dovuta in parte alla bravura di Vincenzo Italiano. Lo sprint iniziale della Viola è stato, infatti, molto buono perché, dopo una sconfitta inziale sul campo della Roma, ha raccolto 6 punti nelle gare contro il Torino e l’Atalanta.

Semplici esonerato dal Cagliari

Tre indizi in qualche caso fanno una prova e, dopo 3 partite e un solo punto, Giulini ha deciso l’esonero di Semplici dal Cagliari, per via dell’inizio di stagione troppo incerto e timido. Il club sardo, infatti, ha rimediato un pareggio nella prima di campionato contro lo Spezia e poi ha rimediato due brutte sconfitte contro Milan e Genoa.

Di Francesco esonerato dal Verona

Quando i risultati non arrivano, le panchine rischiano di saltare e l’esonero di Di Francesco al Verona è il primo licenziamento del campionato 2021/2022 di Serie A. Il calcio a volte ha troppa fretta e le 3 sconfitte, contro Sassuolo, Inter e Bologna sono fatali per l’allenatore, che dopo meno di un mese dall’inizio del campionato deve lasciare il suo incarico.