Category

Euro 2020

Category

Quando una pedina fondamentale della squadra subisce un infortunio, chi lo sostituisce può suscitare qualche dubbio tra i tifosi ma, nel caso di Emerson Palmieri e la sua Storia dell’Europeo 2020, è finita molto bene. Il neo terzino del Lione, infatti, pur subentrando in una gara difficile contro il Belgio e giocando contro avversari fortissimi nelle altre due gare, se la cava abbastanza bene.

Analizzando i fatti a posteriori, si può certamente affermare che nella semifinale contro la Spagna e in finale contro l’Inghilterra il terzino azzurro è riuscito a ben figurare e a garantire una buona spinta sulla fascia.  Certamente, sostituire la gazzella Spinazzola non è affatto facile ma l’italo-brasiliano offre ottime prestazioni e non lo fa rimpiangere troppo; per cui, anche il suo contributo risulta determinante nella conquista del secondo titolo Europeo della storia della nazionale italiana.

Emerson Palmieri Storia dell’Europeo 2020 – Percorso con l’Italia di Mancini

Fino al marzo 2017, Emerson non ha il passaporto italiano e gioca con l’Under17 brasiliana. Nel giugno del 2017, Giampiero Ventura vuole convocarlo ma il terzino si infortuna al crociato e non può scendere in campo. I guai fisici continuano a disturbarlo anche con Mancini, che non può convocarlo nel maggio 2018 per un problema fisico.

Il tanto agognato esordio con la maglia azzurra avviene, quindi, il 10 settembre 2018, nella Nations League 2018-2019, contro il Portogallo.

Qualificazioni Euro 2020

Nelle sfide per la qualificazione a Euro 2020, Emerson scende in campo in 5 occasioni, partendo sempre da titolare e Mancini lo tiene in grande considerazione per il ruolo di terzino sinistro dell’Italia.

Nations League 2020-2021

Per quanto riguarda la Nations League 2020-2021, l’ex giocatore del Chelsea gioca 3 partita con la maglia dell‘Italia, che sono, nell’ordine, le due gare contro la Polonia e quella contro la Bosnia Erzegovina. Ad ottobre la squadra di Mancini giocherà la semifinale con la Spagna e lui sarà molto probabilmente in campo, visto che ancora Spinazzola non ha recuperato dall’infortunio.

Qualificazioni Mondiali 2022 Qatar

Le qualificazioni a Qatar 2022 sono ancora in corso e l’italo-brasiliano ha giocato 4 partite, contro Irlanda del Nord, Lituania, Bulgaria e Svizzera.

Emerson Palmieri Storia dell’Europeo 2020 – Euro 2020

Nonostante il ct Roberto Mancini lo faccia sentire importante e creda in lui, il titolare è Spinazzola perché è in un periodo di grazia ed è impossibile tenerlo fuori squadra. Per questo motivo, forse Emerson pensa di giocare solo la gara contro il Galles, a qualificazione agli ottavi ottenuta, e avere poi pochissimo spazio. A volte, però, le cose non vanno come tutti si aspettano e il destino cambia le situazioni.

Nella gara contro i gallesi, Palmieri non deve preoccuparsi troppo di compiti difensivi e fornisce alla squadra una buona spinta sulla corsia di sinistra. Anche se Spina è un’altra cosa, Emerson disputa un’ottima partita e fa vedere diverse sgroppate sulla sua fascia di competenza.

Contrariamente a quanto tutti pensano, il giocatore del Lione si rivede ai quarti di finale contro il Belgio, quando deve entrare al 81′ per via di un bruttissimo infortunio di Spinazzola. Mancini, quindi, lo butta nella mischia in un momento delicato, in cui si deve difendere il vantaggio e lui tiene la posizione senza distrazioni. Da qui in poi, sa che dovrà giocare sempre.

Nella semifinale contro la Spagna, perde un paio di volte le marcature e, in particolare, compie una distrazione grave dimenticandosi di Oyarzabal, che per fortuna non controlla bene e gli dà il tempo di recuperare. Al netto di qualche errore dietro, Emerson risulta uno dei più positivi tra gli azzurri e colpisce anche una traversa nel primo tempo.

La finale di Wembley contro l’Inghilterra parte malissimo e anche Palmieri nelle fasi iniziali soffre molto contro Trippier ma alla lunga cresce e gioca una grande partita, come tutti gli azzurri; i quali meritano sicuramente la vittoria di Euro 2020.

Belotti e la sua Storia di Euro 2020

Non sempre due giocatori dello stesso ruolo sono in competizione e nel caso di Belotti e della Storia dell’Europeo 2020 siamo in presenza di un attaccante molto amico con un altro che in nazionale gioca al suo posto. La sua amicizia con l’attuale centravanti titolare degli azzurri Immobile è, infatti, di lunga data e i due sono financo compagni di camera quando vanno in ritiro con l’Italia.

Bonucci e la sua Storia dell'Europeo 2020

Una squadra che vuole vincere deve avere una grande difesa e Bonucci e la sua Storia dell’Europeo 2020 dimostrano che anche ad una certa età si può garantire una buona solidità. Il difensore bianconero, sebbene a volte non sia molto performante nell’uno contro uno, resta un grande interprete del ruolo di centrale difensivo.

Di Lorenzo e la sua Storia degli Europei 2020

In alcuni casi anche un giocatore che arriva in Serie A ad una età non giovanissima può bruciare le tappe e diventare importante anche in nazionale e Di Lorenzo e la sua Storia dell’Europeo 2020 lo dimostrano. Il terzino destro arriva nella massima serie a 25 anni con l’Empoli e si ambienta benissimo, tanto che nella stagione successiva approda al Napoli e diventa subito titolare.

Infortunio di Pessina per la Nations League 2021

L’importanza di avere molti potenziali titolari sta nel fatto che anche chi gioca poco può essere decisivo, come dimostrano Pessina e la sua Storia dell’Europeo 2020. Il giovane centrocampista dell’Atalanta, infatti, non è titolare nello scacchiere tattico dell’Italia di Mancini ma risulta fondamentale contro il Galles e, soprattutto, agli ottavi di finale contro l’Austria.

Donnarumma e la sua Storia dell'Europeo 2020

Una delle doti principali dei grandi sportivi è la buona gestione dello stress e Donnarumma e la sua storia dell’Europeo 2020 dimostrano che il portiere sa essere imperturbabile anche quando è bersaglio di forti critiche. Nonostante le numerose polemiche, scaturite dal suo passaggio al PSG che appare come un tradimento per molti tifosi, agli Europei non sbaglia nulla e vince il premio come miglior giocatore della competizione.

Locatelli e la sua Storia dell'Europeo 2020

A volte anche giocando per una squadra di provincia si può essere protagonisti con la nazionale e questo è il caso di Locatelli e della Storia dell’Europeo 2020. Cresciuto nelle giovanili del Milan, il centrocampista fa il suo esordio in Serie A, convinto di rimanere in rossonero per molti anni.

Spinazzola storia dell'Europeo 2020

La vita è fatta di alti e bassi e Spinazzola e la sua Storia dell’Europeo 2020 ne sono un esempio, perché si passa da un ottimo inizio, per arrivare al brutto infortunio e terminare con la vittoria degli Europei. Il romanista è stato sicuramente il miglior terzino sinistro degli europei ed il miglior giocatore azzurro, assieme a Donnarumma.

L'Italia batte il Belgio in Nations League 2021

Alcune stagioni sono, per alcuni giocatori, indimenticabili, come nel caso di Barella e la sua Storia dell’Europeo 2020 e dello scudetto con l’Inter ne sono una testimonianza. Di lui Sacchi disse che nelle nazionali giovanili non era un fenomeno e fisicamente era debole ma è migliorato in modo esponenziale grazie all’allenamento e al lavoro.